Ogbonna, futuro a tinte granata

Ogbonna, futuro a tinte granata

di Valentino Della Casa – Ieri ad Ascoli Ogbonna ha giocato e, stanti anche le dichiarazioni del presidente Cairo, sembra difficile una cessione del giovane ma importantissimo difensore di Cassino. Tuttavia, continuano ad impazzare le voci di mercato che lo vedono coinvolto in trasferimenti al Napoli, o in una delle due squadre della Capitale, per le quali si dovrebbe…

di Valentino Della Casa – Ieri ad Ascoli Ogbonna ha giocato e, stanti anche le dichiarazioni del presidente Cairo, sembra difficile una cessione del giovane ma importantissimo difensore di Cassino. Tuttavia, continuano ad impazzare le voci di mercato che lo vedono coinvolto in trasferimenti al Napoli, o in una delle due squadre della Capitale, per le quali si dovrebbe addirittura parlare di derby. Ipotesi suggestive, per l’Angelo granata (sicuramente meno per i tifosi del Toro e mister Ventura), quanto, però, difficilmente percorribili.

Occorre dire, inoltre, che lo stesso Ogbonna non ha mai nascosto di trovarsi bene al Torino (con grande riconoscenza nei confronti della squadra che lo ha accudito e poi lanciato), facendo ulteriormente alimentare le speranze di vederlo guidare la retroguardia granata anche per questa stagione. Anche perché, se tra Cairo e De Laurentiis (almeno stanti le dichiarazioni apparse in questi giorni) non scorre attualmente buon sangue, ugualmente con la Lazio il rapporto tra le società non sembra idilliaco.

I biancocelesti, piuttosto seccati per la gestione di Cavanda (meteora di gennaio), hanno fatto pervenire una richiesta ufficiosa alle stanze di via Arcivescovado piuttosto ricca di se e di ma, cosa che il Torino non ha affatto gradito. I granata, infatti, dovrebbero strappare un accordo economico con Diakité e Kozak, oltre a convincere i due giocatori ad accettare un declassamento di categoria. Troppo poco tempo, per riuscire a farcela senza grandi problemi; troppo poco tempo, per valutare seriamente se i due giocatori possano fare realmente al caso di Ventura (sia per l’attacco, sia per la difesa, infatti, il Torino sembra orientato su altri nomi come avete potuto leggere sulle pagine di Toro News).

Infine la Roma. Con il ds Sabatini, i granata hanno invece un ottimo rapporto vista anche la recente e felice conclusione della trattativa per portare Guberti alla corte di Ventura. Tuttavia, la cifra che i giallorossi avevano intenzione di spendere per Kjaer del Wolfsburg (trattativa saltata proprio al fotofinish) si aggirava intorno ai dieci milioni di euro. Ancora pochi, per Cairo, anche se sicuramente non tanto lontani da quelli richiesti dal presidente granata. La soluzione low-cost pensata dai capitolini sarebbe eventualmente l’accentramento dalla fascia di Cassetti, e la ricerca di un terzino sì bravo, ma sicuramente più economico. E sembra che la linea vincente, attualmente (e non è un dettaglio da poco questo avverbio, visti i cambiamenti repentini), sia la seconda.

Insomma tutto può ancora succedere, anche se le possibilità che Ogbonna resti al Torino sono piuttosto alte. Fortunatamente.

(Foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy