Ora il Cesena cambia tutto: ”De Feudis gratis!”

Ora il Cesena cambia tutto: ”De Feudis gratis!”

di Valentino Della Casa – Ancora cambiamenti per quanto riguarda la linea mediana. Perso Gazzi (il rilancio del Toro è stato vano, ma già si aveva il sentore da una settimana che il centrocampista sarebbe passato al Siena), il ds Petrachi si è buttato a capofitto su due altri centrocampisti: De Feudis -in pole-, dal Cesena, e Botta, dal Vicenza. Senonché proprio oggi la trattativa con la società…

di Valentino Della Casa – Ancora cambiamenti per quanto riguarda la linea mediana. Perso Gazzi (il rilancio del Toro è stato vano, ma già si aveva il sentore da una settimana che il centrocampista sarebbe passato al Siena), il ds Petrachi si è buttato a capofitto su due altri centrocampisti: De Feudis -in pole-, dal Cesena, e Botta, dal Vicenza. Senonché proprio oggi la trattativa con la società bianconera per il ritorno del centrocampista lombardo in granata ha preso una strana piega, per non dire un ribaltone.

Già, perchè il Cesena ha fatto sapere oggi al Torino di non essere più interessata a Gorobsov. Appurato che fosse vera quella che sembrava una classica boutade di mercato, la risposta piccata della società granata è stata: “Allora vi tenete De Feudis” che, come era intuibile, in Romagna è di troppo. La stima per il giocatore da parte del Toro resta immutabilmente tanta, ma in questo caso l’orgoglio ha preso il sopravvento in un discorso bene avviato da tempo.

Ecco che il Cesena ha allora rilanciato: “De Feudis ve lo offriamo gratis, basta una chiamata e domani è a Torino”. Il Toro ha preso tempo, congelando di fatto la trattativa a dopo il week end, quando le squadre di B saranno scese in campo per la Coppa Italia.

E qui si lega il Vicenza, perchè Botta è un giocatore su cui sia Baldini sia proprio la dirigenza veneta vorrebbero puntare, anche se, essendo in scadenza, non può certo rimanere sordo di fronte al pervenire di un’offerta da una società importante come quella granata. Tuttavia, i biancorossi giocheranno domenica il derby contro il Verona e, in caso di sconfitta in una gara particolarmente sentita, difficilmente la società aggiungerebbe ulteriori pressioni cedendo una delle bandiere della squadra. Cairo resta comunque alla finestra, in attesa di ulteriori sviluppi nelle prossime ore.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy