Parigini e Torino: il Frosinone mette la freccia per il prestito

Parigini e Torino: il Frosinone mette la freccia per il prestito

Calciomercato / I ciociari sopravanzano il Carpi nella corsa al miglior giocatore classe 1996 del Torino

Vittorio Parigini, l’attaccante classe 1996 di proprietà del Torino reduce da due stagioni in Serie B tra Juve Stabia e Perugia, è ancora in attesa di sapere con certezza dove giocherà nella prossima stagione. E sia l’entourage del giocatore sia il Torino sono convinti che sia opportuno, dopo due stagioni nella serie cadetta, tentare la prima stagione nella massima serie, come step successivo di un graduale percorso di crescita che dovrebbe vedere il giocatore arrivare a giocarsi le sue carte nel club granata. Perchè il Torino è sicuro: un attaccante così talentuoso e precoce non va perso di vista. Sono stati respinti, nel corso dei mesi, i sondaggi di Juventus e Napoli.

In ottica-prestito nella massima serie, da tempo si sono fatte avanti Carpi e Frosinone, le sue matricole della prossima Serie A. Gli emiliani si sono fatti avanti in anticipo e con più decisione e quindi sembravano i favoriti per aggiudicarsi – rigorosamente in prestito, con formula da stabilire – il talento di Moncalieri. Ma nelle ultime ore sembrano essere sorti ostacoli di natura sia economica (l’intesa tra l’entourage del giocatore e la società guidata dal patron Bonacini, infatti, non sarebbe ancora stata trovata) sia extra-calcistica. Il Carpi sembra infatti poter essere coinvolto nello scandalo di compravendita di partite di Serie B che ha come epicentro il Catania di Pulvirenti. E, come è ovvio, sia il Torino che il giocatore vorrebbero vederci chiaro.

E così, al momento, sembra il Frosinone di Roberto Stellone la soluzione più verosimile. Una società di piccole dimensioni ma con una dirigenza e uno staff tecnico che hanno dimostrato di sapere fare calcio, in cui Parigini potrebbe trovare le condizioni migliori per affrontare il suo primo campionato di Serie A. C’è ancora da lavorare per chiudere l’accordo, certo, ma potrebbe essere la terra ciociara la prossima destinazione di Parigini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy