Petrachi: Bologna no, Sampdoria ”nì”

Petrachi: Bologna no, Sampdoria ”nì”

di Valentino Della Casa – Occorre già pensare al futuro, nonostante le incertezze. E Urbano Cairo (la cui permanenza alla guida del Torino non è certa) deve comunque minimamente programmare la prossima stagione.  A partire dal ds. Premettiamo subito due principi da tenere bene a mente: con questo articolo non vogliamo dire che Cairo sarà necessariamente il presidente del Toro, l’anno prossimo e che il…

di Valentino Della Casa – Occorre già pensare al futuro, nonostante le incertezze. E Urbano Cairo (la cui permanenza alla guida del Torino non è certa) deve comunque minimamente programmare la prossima stagione.  A partire dal ds. Premettiamo subito due principi da tenere bene a mente: con questo articolo non vogliamo dire che Cairo sarà necessariamente il presidente del Toro, l’anno prossimo e che il Torino non ha sentito ancora nessun direttore sportivo, nemmeno in via informale, anche perchè il futuro di Petrachi, già corteggiato come vi avevamo anticipato da Sampdoria e Palermo, sembra più vicino al capoluogo piemontese rispetto a qualche settimana fa.

Cos’è cambiato? Nulla, a dire il vero. Anzi, il vero cambiamento è stato nel fatto che Petrachi sia rimasto saldo come direttore sportivo (alcuni suggeriscono ora che sia quasi più un direttore generale senza nomina ufficiale) anche dopo la richiamata alle armi di Lerda, allenatore con il quale il rapporto non è certo idilliaco, ma professionalmente molto corretto.

La situazione sembra inoltre mutata anche a causa delle cattivissime acque in cui naviga la società di Garrone (che cerca, come il Panathinaikos, anche Nani del Brescia,  ed è molto più decisa a corteggiare il ds granata, rispetto ai rosanero più orientati verso il novarese Sensibile). Petrachi vuole la A, per spostarsi da Torino. Se nella massima serie ci arriverà con i granata, difficilmente si muoverà. E ugualmente dovrebbe essere se Cairo resterà saldo al vertice del Toro anche in B: se la Samp dovesse retrocedere, la piazza sarebbe automaticamente meno allettante. Tanto vale, sempre secondo Petrachi, restare a Torino.

Tutto questo sembra essere confermato dal fresco rifiuto che il ds granata ha indirizzato verso Bologna, recentemente messosi in contatto con l’ex Pisa per sondarne il gradimento. Petrachi, insomma, vorrebbe restare a Torino, e pianificare con i granata anche la prossima stagione. In special modo in A, dove, evidentemente, bisognerà rivedere diversi elementi della rosa, a partire dal tecnico. Ma per i progetti che il Torino ha su Franco Lerda, vi rimandiamo ad un prossimo articolo.

(Foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy