Petrachi e Corvino: sfida di mercato per Okaka, tra Torino e Bologna

Petrachi e Corvino: sfida di mercato per Okaka, tra Torino e Bologna

Calciomercato / Gli uomini di mercato pronti ad incrociare le armi per arrivare all’attaccante in uscita dalla Samp

A Genova si cambia: via l’allenatore, via l’intero pacchetto offensivo o quasi. Dopo Bergessio ed Eto’o ecco che il prossimo indiziato alla partenza di chiama Stefano Okaka. Vecchio pallino per i granata, sempre in ballottaggio con Duvan Zapata del Napoli. 

Petrachi si è mosso, ma questa volta assieme a lui si è attivato anche un altro signor uomo-mercato, rientrato lo scorso campionato nel mondo del cacio: Pantaleo Corvino.

L’ex direttore sportivo della Viola, con il quale nel gennaio del campionato 2011-2012 lo stesso Petrachi aveva già trattato Cerci, è ripartito più forte che mai ed ora sta dando del filo da torcere a parecchie squadre, inserendosi su diversi giocatori. 

Ai tempi Petrachi non riuscì a convincere il suo omologo a cedere la stella di Valmontone, fu poi Pradè – arrivato a Firenze nella stessa estate – a chiudere l’affare con il Torino. Il resto della storia la sappiamo tutti.

Corvino e Petrachi, testa a testa: ancora una volta, come una volta. E mentre i granata sono impegnati a sbrogliare la matassa legata a comproprietà e prestiti, il mercato prosegue sena sosta con l’obiettivo di riuscire a chiudere altri affari, da annunciare (o quasi) terminata questa particolare settimana.

La valutazione fatta dalla Samp è alta: 5 milioni di euro e anche il giocatore sembra intenzionato a chiedere un ingaggio piuttosto elevato rispetto agli standard granata. Il Toro dal canto suo vorrebbe spendere 4 milioni, nulla di più. Al massimo inserirebbe dei bonus legati alle prestazioni del giocatore, mentre per quanto riguarda l’ingaggio – si sa – il tetto salariale sarà rispettato: su questo non c’è dubbio. 

I dubbi invece pare averli Okaka, considerando che il Bologna sarebbe disposto a corrispondergli un ingaggio che andrebbe ben oltre il milione di euro, mentre alla Samp andrebbero proprio quei 5 milioni richiesti.

I rossoblu a questo punto sono in forte pressing sul giocatore e non si escludono sorprese, sebbene il Torino possa giocarsi la carta Ventura: tecnico davvero stimato dal giocatore che potrebbe far pesare il piatto della bilancia dal lato granata. 

Okaka, il Torino e il Bologna: schermaglie di mercato, con Petrachi e Corvino pronti a darsi battaglia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy