Petrachi, il Toro e il doppio-colpo: strategia ragionata, spesso di successo

Petrachi, il Toro e il doppio-colpo: strategia ragionata, spesso di successo

Analisi / Il ds granata anche quest’anno chiude un’operazione-tandem, assicurandosi Ljajic e Iago Falque: tutto ebbe inizio con Genevier-Garofalo

GENEVIER-GAROFALO

Genevier

Tutto ebbe inizio nel gennaio 2010, quando il direttore sportivo Petrachi sale ufficialmente in sella, dopo le dimissioni di Rino Foschi. “Hic sunt peones”: così fu titolata la campagna acquisti di riparazione, nella quale il giovane ds epurò gli ammutinati (Di Michele, Loviso, Zanetti, Colombo, Diana, Pisano e Pratali), per puntare su profili affamati come Pestrin e di futuro avvenire come Danilo D’Ambrosio. In quella sessione di mercato con il diesse Petrachi in sella, arrivò il primo doppio-colpo: Gael Genevier e Agostino Garofalo, entrambi provenienti dal Siena. Non furono due giocatori indimenticabili, come lo possono essere stati Glik e Darmian per il pubblico granata, ma furono un rinforzo importante per la squadra di un tempo.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kieft+Bresciani - 12 mesi fa

    Anche oggi Henriksen non è arrivato. …..
    L’altra sera ha segnato 2 gol su 3 contro l’Herta Berlino. …….
    Sveglia! !!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Scott - 12 mesi fa

    Saponara-Soriano

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy