Potenziali granata

Potenziali granata

Rivolgiamo il nostro sguardo lontano da Torino e andiamo a vedere come si sta comportando chi il prossimo anno potrebbe tornare a vestire il granata. Ovviamente per ognuno le possibilità di fare ritorno a Torino sono legate alla serie in cui la squadra giocherà la stagione 2011/2012.

Blerim Dzemaili (Ruolo: centrocampista; classe: 1986; squadra: Parma; formula: comproprietà). È uno dei…

Rivolgiamo il nostro sguardo lontano da Torino e andiamo a vedere come si sta comportando chi il prossimo anno potrebbe tornare a vestire il granata. Ovviamente per ognuno le possibilità di fare ritorno a Torino sono legate alla serie in cui la squadra giocherà la stagione 2011/2012.

Blerim Dzemaili (Ruolo: centrocampista; classe: 1986; squadra: Parma; formula: comproprietà). È uno dei perni del centrocampo parmense che si trova poco distante dal rischio retrocessione. La squadra di Ghirardi infatti stacca di soli 4 punti il Lecce terz’ultimo e affronterà il Bari fanalino di coda con diverse assenze. Tra queste c’è proprio Dzemaili, espulso nella gara contro la Sampdoria. Fino a oggi ha collezionato 24 presenze, senza però trovare quel gol che gli manca fin dalla sua unica stagione in granata. Dopo un’andata su buoni livelli lo svizzero sta patendo un po’ di fatica nel ritorno. Il suo futuro, purtroppo, sarà probabilmente in Emilia. Solo nel caso il Toro tornasse in serie A si potrebbe aprire qualche spiraglio.

Matteo Rubin (Ruolo: esterno sinistro; classe: 1987; squadra: Bologna; formula: presito). Anche lui, come Dzemaili, ha fin’ora collezionato 24 presenze nel Bologna che staziona a metà classifica. Al contrario dell’ex compagno sta facendo meglio nel girone di ritorno, contribuendo alla salvezza tranquilla della squadra. Migliorato sia nella fase difensiva che nei cross. Anche per lui il futuro sarà verosimilmente lontano da Torino, inserito probabilmente in qualche scambio.

Dominique Malonga (Ruolo: attaccante; classe: 1989; squadra: Cesena; formula: comproprietà). Il francesino, dopo aver contribuito alla promozione del Cesena a suon di gol, sta vivendo una stagione altalenante. 14 presenze, nessun gol, prestazioni ora buone ora meno incisive.

Nicolas Gorobsov (Ruolo: centrocampista; classe: 1989; squadra: Cesena; formula: prestito). Sempre a Cesena sta trovando pochissimo spazio il giovane Gorobsov, che a Torino aveva fatto vedere discreti numeri. Ancora nessuna presenza per l’argentino che spesso si accomoda in tribuna. Il prossimo anno avrà un’altra chance in granata?

Massimo Loviso (Ruolo: centrocampista; classe: 1984; squadra: Crotone; formula: prestito). Fin da inizio stagione ai margini della squadra viene prestato al Crotone nel mercato invernale. Ha collezionato per ora quattro presenze e due preziosi assist nell’ultimo match. A fine anno andrà via.

Simone Benedetti (Ruolo: difensore; classe: 1991; squadra: Inter; formula: comproprietà). Forse l’operazione di mercato più discussa, date anche le scarse prestazioni della contropartita Stevanovic, quella che ha portato Benedetti junior in maglia nerazzurra. Il giovane difensore non ha ancora esordito in serie A ma è un elemento importante della Primavera interista.

Sergio Suciu (Ruolo: centrocampista; classe: 1990; squadra: Gubbio; formula: prestito). Il promettente gioiellino della Primavera è approdato in prestito al Gubbio dopo un lungo infortunio. 5 presenze per lui, di cui 4 da subentrante, e prestazioni di carattere. Il prossimo anno molto probabilmente verrà aggregato alla prima squadra.

Lys Gomis (Ruolo: portiere; classe: 1989; squadra: Casale; formula: prestito). Dopo la parentesi a Foggia il portiere sembra aver trovato un po’ di stabilità a Casale. Arrivato a gennaio si piazza subito titolare fornendo buone prestazioni e creando un buon rapporto con i tifosi. Bisogna vedere se ha raggiunto la maturità per il salto di categoria.

Marco Valtulina (Ruolo: centrocampista; classe: 1988; squadra: Juve Stabia; formula: comproprietà). 13 partite e un gol per Marco Valtulina, che ha cambiato tre squadre negli ultimi tre anni. Prestazioni non esaltanti, futuro probabilmente lontano da Torino.

Denis D’Onofrio (Ruolo: attaccante; classe: 1989; squadra: Viareggio; formula: comproprietà). L’attaccante nelle 19 occasioni avute sigla tre gol, con un rendimento non del tutto convincente. Non pare ancora pronto per un salto di categoria definitivo.

Gaetano Carrieri (Ruolo: difensore; classe: 1988; squadra: Nocerina; formula: prestito). Il difensore, prestato alla Nocerina l’ultimo giorno del mercato di riparazione, non ha ancora visto il campo. In caso di, scongiuri, permanenza in serie B potrebbe essere un interessante innesto per la difesa.

Vincenzo Nitride (Ruolo: centrocampista; classe: 1990; squadra: Ternana; formula: comproprietà). Prestazioni sufficienti per il napoletano. 25 presenza e un gol fin’ora. Difficile un ritorno in granata.

Andrea Passerò (Ruolo: difensore; classe: 1991; squadra: Cuneo; formula: prestito). Nel Cuneo il giovane difensore si sta ritagliando un buono spazio spesso da titolare. Da valutare.

Luca Cagnasso (Ruolo: centrocampista; classe: 1991; squadra: Albese; formula: prestito). Diverse occasioni anche per Luca Cagnasso che fornisce buone prestazioni; anche per lui si deciderà a fine stagione.

Francesco Di Pietro (Ruolo: centrocampista; classe: 1992; squadra: Como; formula: prestito). Pochissime chance invece (2 sole presenze da subentrante) per Di Pietro che spesso non viene neanche convocato. Da valutare un’altra esperienza in prestito.

A questi bisogna poi aggiungere Alen Stevanovic, da pochi giorni prestato al Toronto.

 

(Foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy