Primavera Torino, Lentini saluta e va al Bari: “Un grande onore aver vestito questa maglia”

Primavera Torino, Lentini saluta e va al Bari: “Un grande onore aver vestito questa maglia”

Calciomercato / Il portiere classe 1996 si accasa al Bari in prestito con diritto di riscatto: lo annuncia lui stesso con un post su Facebook

Nicholas Lentini, portiere classe 1996 figlio del grande Gigi, saluta la Primavera del Torino e si accasa nella Primavera del Bari, con la formula del prestito con diritto di riscatto. I pugliesi quindi, a fine stagione, potranno appropriarsi del cartellino del portiere prodotto del vivaio granata.

E’ lo stesso giovane portiere ad annunciarlo, con un post sul suo profilo Facebook in cui saluta il mondo granata che lo ha visto crescere sin da bambino. Nicholas, dopo aver partecipato da protagonista alla vittoria dello Scudetto Berretti della scorsa stagione ottenuta ai calci di rigore contro la Ternana, era il titolare designato della Primavera di Longo per questa stagione. Poi, però, l’arrivo di Zaccagno, il portiere classe 1997 della Nazionale Under 18, che ha fin da subito messo in mostra il proprio talento. Moreno Longo ha dovuto scegliere delle gerarchie e Lentini quindi ha vissuto gli ultimi quattro mesi guardando i compagni dalla panchina. Ora, per lui l’occasione di confrontarsi con una realtà diversa dove mettere in mostra le sue qualità.

Ecco il post su Facebook con cui Lentini annuncia il suo trasferimento.

“Sinceramente non pensavo arrivasse mai questo momento, ero al Toro fin dai bambini , ho fatto la trafila fino ad arrivare alla primavera . Ho vissuto momenti bellissimi , trionfali, conosciuto persone eccezionali che mi hanno aiutato un sacco in tutti questi anni . Il granata fa parte di me , è una seconda pelle , non è una maglia come tutte le altre . Il Toro non è solo nella storia ma anche nella leggenda , portare questa maglia è stato un grande onore . Però tutte le storie , anche le più grandi prima o poi finiscono , arriva il momento in cui le proprie ambizioni e le proprie speranze superano anche l’amore per la maglia e per l’ambiente .Ci terrei a ringraziare tutte le persone che mi hanno sopportato e supportato in tutti questi anni: compagni , staff tecnico , dottori , dirigenti . Tutte persone che porto e porterò nel cuore. Non posso che augurare il meglio ai compagni e alla società che merita di stare in alto . Da domani però comincia una nuova avventura , nuovi stimoli , nuove opportunità . Darò tutto me stesso e cercherò di dimostrare di meritarmi questa occasione . Sarà tutto diverso , sarà strano svegliarsi e non trovare la famiglia , andare a scuola e non vedere gli amici , andare al campo e non vedere persone che ormai ero abituato a vedere da anni . Non sarà facile andare via da casa ,lasciare amici , famiglia , ragazza , lasciare il proprio mondo . Però per raggiungere i propri obbiettivi bisogna fare grandi sacrifici , dopotutto sono i sogni a dare forma al mondo . Domani è il grande giorno , parto con una valigia carica di sogni e di speranze . Arrivo Bari!”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy