Calciomercato Quagliarella: la Sampdoria cerca l’accordo con il Torino

Calciomercato Quagliarella: la Sampdoria cerca l’accordo con il Torino

In uscita / Tra l’attaccante e il club di Ferrero c’è l’intesa, la differenza tra offerta e domanda potrà essere limata tra qui e l’1 febbraio

Sembra avviarsi sempre di più verso i titoli di coda la storia tra Fabio Quagliarella e il Torino: sulle sue orme è ormai forte l’interesse della Sampdoria. La squadra di proprietà di Massimo Ferrero, infatti, dopo la cessione del suo capocannoniere Eder ai nerazzuri dell’Inter – 12 gol per lui finora in Serie A – ha bisogno di trovare il sostituto dell’italo-brasiliano, e la punta campana sembra rispondere all’identikit perfetto: esperto, pronto per l’utilizzo, conosce bene la piazza – vi ha militato tra il 2006 e il 2007.

Anche dal punto di vista di Quagliarella ci potrebbero essere numerosi aspetti positivi: ritrovare il gol con continuità e, soprattutto, un posto fisso al centro dell’attacco, dopo aver assaggiato la panchina nelle ultime tre uscite in granata (Empoli, Frosinone, Fiorentina). L’arrivo di Immobile e la definitiva (?) esplosione di Belotti, in questo senso, hanno chiuso le porte all’ex Napoli, che rischia di non riuscire a mettersi più in mostra anche agli occhi di Conte, in vista degli Europei in programma in estate. Certo, la sua rincorsa all’azzurro si è già complicata e non poco, vista la prima parte di stagione deludente; peccato, perché l’anno era iniziato bene, e la Nazionale poteva essere un obiettivo credibile.

Quagliarella si scusa con i tifosi dopo il gesto di Napoli. Il fattore ambientale potrebbe risultare decisivo
Quagliarella si scusa con i tifosi dopo il gesto di Napoli. Il fattore ambientale potrebbe risultare decisivo

Ora la rincorsa potrebbe ripartire da Genova, sponda blucerchiata, mentre il Torino tornerebbe a liberare un posto in un attacco troppo affollato, con 6 effettivi, in questo momento, a disposizione. Troppi per le esigenze tecniche dei granata, che con la partenza di Quagliarella ammortizzerebbero anche sul monte ingaggi. Insomma, un affare che potrebbe rivelarsi vantaggioso per tutti: l’ultimo, ma decisivo, tassello mancante è quello dell’accordo tra le squadre, con una discrepanza tra domanda e offerta che si aggira attorno al milione di euro (in difetto). Fino al primo febbraio la strada è lunghissima, e la pista Quagliarella rischia di diventare uno dei colpi più interessanti del mercato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy