Rinnovi-Torino: nuova proposta per Glik. E su Bruno Peres…

Rinnovi-Torino: nuova proposta per Glik. E su Bruno Peres…

Calciomercato / Passi avanti per il brasiliano, ma i contatti proseguono senza fretta. Il capitano resta al centro del progetto

2 commenti

Il Torino si gode il proprio tecnico, il proprio direttore sportivo, il bomber di razza e ora anche tutti i senatori in rosa. E se è vero che l’appetito vien mangiando, le prossime portate dovrebbero essere quelle più ghiotte: dulcis in fundo capitan Kamil Glik, quindi Bruno Peres a fare ciliegina sulla torta. Discorso diverso per Nikola Maksimovic, al momento impegnato a recuperare dall’infortunio, dopo aver già rassicurato la piazza con quel: “Non vado da nessuna parte…”.

Il direttore sportivo Petrachi a dire il vero sta lavorando ai prolungamenti dei diversi giocatori in rosa da parecchio tempo, dapprima che Cairo gli rinnovasse la fiducia sino al 2018. In questi mesi ci sono stati diversi incontri con i vari agenti che curano da vicino gli interessi dei rispettivi calciatori granata: con alcuni le parti hanno subito trovato l’intesa, con altri (uno solo a dire il vero) ci è voluto un po’ di più e con alcuni occorrerà trattare ancora.

Bruno Peres Juventus-Torino derby, rinnovi
Il gol alla Juve che ha reso celebre Bruno Peres

Partendo dal brasiliano Bruno Peres, il quale ad oggi vanta un lungo rapporto (scadenza fissata al temine del campionato 2017-18) con club di Via Arcivescovado, questo pronto a riconoscere al terzino la giusta ricompensa per il rendimento mostrato in campo. Ma senza mia perdere il senso della misura. Il giocatore è arrivato in Italia lo scorso anno e sino a questo momento ha: realizzato un gol eccezionale nel derby, sfornato tanti assist, dribblato un’infinità di avversari, sbagliato un’altrettanta quantità di giocate e azzeccato pochissime diagonali difensive.

Le sirene di mercato non mancano, motivo in più per sedersi al tavolo e riflettere su cosa sia opportuno fare. E se è vero che nessun aumento di stipendio garantirebbe al Toro né la permanenza certa del giocatore, né una maggiore plusvalenza (ci sono squadre come Porto e Roma in grado di offrire emolumenti al di sopra del milione e mezzo), allo stesso tempo non si può negare che un lavoratore felice rende il doppio di uno scontento. Il linea di massima l’idea rimane la stessa: rinnovo sino al 2019, con opzione per il 2020 e stipendio (quasi) raddoppiato rispetto ad ora. Le parti si sono recentemente riavvicinate, ma dovranno ancora incontrarsi. E in tal senso il Torino non sembra aver fretta.

Glik Petrachi (foto Lanza)
Il capitano Kamil Glik e il direttore sportivo Petrachi (foto Lanza)

Serviranno ulteriori incontri anche per sbrogliare la situazione legata al capitano Kamil Glik: bandiera e idolo assoluto per il pubblico granata. Che assieme a Vives, ad oggi è il giocatore in rosa che da più tempo indossa la maglia del Toro. I contatti per rinnovare sono già cominciati in estate, quando dalla Bundesliga e dalla Premier qualcuno iniziava ad allungare i tentacoli. La tentazione da parte del giocatore di andare a guadagnare di più in altri lidi non c’è affatto, anzi. Se c’è, non si vede. In precedenza fu fatta una proposta di rinnovo anche in questo caso sino al 2019, con opzione per l’anno successivo, ma sulle basi di un rapporto così lungo è venuta meno l’intesa riguardo l’adeguamento.

Ecco allora che di recente è spuntata fuori una nuova proposta: semplice prolungamento annuale, da 850 mila euro più bonus e la promessa di rimandare i veri discorsi relativi al vero e proprio rinnovo al prossimo anno. Dopo un Europeo – lo sperano tutti – giocato da vero protagonista.

Il Torino si gode il proprio tecnico, il proprio direttore sportivo, il bomber di razza e ora anche tutti i senatori in rosa. E se è vero che l’appetito vien mangiando, presto o tardi arriverà il momento di sedersi al tavolo, guardando negli occhi le portate più ghiotte…

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Brawler Demon - 2 anni fa

    O Captain! My Captain! Per quel poco che ne capisco, dobbiamo tenercelo stretto anche dopo gli Europei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rok - 2 anni fa

    …Capitano, oh mio Capitano

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy