Sereni e Scaglia, operazioni non legate

Sereni e Scaglia, operazioni non legate

di Edoardo Blandino

 

Sembrava cosa fatta lo scambio tra Sereni e Scaglia, ma proprio in questi ultimi minuti sembra che qualcosa si sia leggermente complicato. Il problema è sempre il solito ed è legato alla necessità di avere una rosa contata in Serie B. Per un giocatore che arriva, un altro deve salutare. Il problema è che, al momento, nella squadra granata c’è…

di Edoardo Blandino

di Edoardo Blandino

 

Sembrava cosa fatta lo scambio tra Sereni e Scaglia, ma proprio in questi ultimi minuti sembra che qualcosa si sia leggermente complicato. Il problema è sempre il solito ed è legato alla necessità di avere una rosa contata in Serie B. Per un giocatore che arriva, un altro deve salutare. Il problema è che, al momento, nella squadra granata c’è un esubero incredibile di ragazzi con le valigie in mano pronti a nuove destinazioni. Quasi tutti questi calciatori cambieranno maglia durante questo mercato, ma fino a quando non avranno firmato un documento ufficiale, saranno da considerarsi giocatori del Torino a tutti gli effetti. Ecco dunque perché lo scambio tra il portierone granata e l’esterno del Brescia fatica a decollare. Al momento Petrachi deve prima sistemare i troppi giocatori della rosa. Fino a quando non si sarà liberato di qualche cartellino, non potrà operare a pieno regime nel mercato in entrata.

Oltretutto, dalle indiscrezioni che abbiamo raccolto, ci risulta che il Brescia stia ancora tentennando per l’acquisto di Sereni. Il motivo non è ovviamente legato al valore indiscutibile del numero 1 granata, bensì alla sua fragilità fisica. Pare che le rondinelle abbiano chiesto al Torino di vedere le cartelle cliniche del giocatore prima di prendere una decisione definitiva. Intanto nella giornata di domani (o al più tardi lunedì) è previsto un incontro tra Petrachi ed il portiere. L’arrivo di Scaglia, in questo momento,  è dunque molto difficile e il problema non è legato solo alla formula del trasferimento (si parla di prestito). Ciò non significa che nelle prossime settimane tutto non possa sbloccarsi ed il giocatore tornare di nuovo in granata, ma vuol dire che fino a quando il Torino non si sarà liberato di alcuni giocatori, sarà complicato far arrivare qualcuno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy