”Sì, ci piacciono Rubin e Pisano”

”Sì, ci piacciono Rubin e Pisano”

di Valentino Della Casa

Sull’asse Torino-Parma c’è un vero e proprio cantiere aperto. Il DS Petrachi sta lavorando con la società gialloblu per intavolare una complessa operazione di mercato, fatta di scambi, che permetterebbe al Torino di sistemare in via praticamente definitiva la difesa e portare un tassello a centrocampo (Filipe e Lunardini) e liberarsi di un giocatore che…

di Redazione Toro News

di Valentino Della Casa

Sull’asse Torino-Parma c’è un vero e proprio cantiere aperto. Il DS Petrachi sta lavorando con la società gialloblu per intavolare una complessa operazione di mercato, fatta di scambi, che permetterebbe al Torino di sistemare in via praticamente definitiva la difesa e portare un tassello a centrocampo (Filipe e Lunardini) e liberarsi di un giocatore che può considerare chiusa la sua esperienza in granata (Pisano) o chi, in questo momento, ha gli spazi un po’ chiusi (Rubin). Noi di TN abbiamo contattato il Direttore dell’Area Tecnica del Parma, Antonello Preiti, per capire a che punto è questa trattativa.

Direttore Preiti, tra Torino e Parma si profilano affari in vista.
Ci sono dei contatti avviati, è vero. Il Torino ha bisogno di sfoltire la fascia sinistra, noi, che abbiamo la rosa piuttosto numerosa, abbiamo bisogno di sfoltire a destra e a centrocampo. Potrebbe essere un affare che renda felici entrambe le società.

Filipe sembra il giocatore su cui Petrachi sembra puntare più decisamente.
Lui è un ragazzo intelligente, bravo tecnicamente e con tanto spirito di sacrificio. Ha avuto anche un trascorso al Chelsea, è chiaro che in Italia ha bisogno di maturare, e Torino potrebbe essere la piazza ideale da questo punto di vista.

Lunardini, invece, potrebbe essere quel centrocampista che sposa in pieno le caratteristiche richieste da Lerda.
Proprio così, è un regista, uno che fa gioco ma allo stesso tempo con molta grinta. Ha già avuto esperienze in A e in B, e a mio parere è un giocatore che benissimo reincarna quello “Spirito Toro” che Petrachi sta ricercando in tutti i giocatori che gli interessano.

Hanno dato entrambi il gradimento alla piazza?
Beh, al Torino è difficile dire di no. Il Toro è comunque una nobile del calcio italiano, e rifiutare questa piazza non è cosa semplice. Loro sarebbero contenti di approdare in granata.

Pisano e Rubin, invece, interessano molto al Parma?
Sono due validissimi elementi, e di esterni mancini ce ne sono sempre di meno. Sono dei giocatori che farebbero comodo non solo al Parma, ma anche ad altre società.

Un’ultima domanda. Dzemailli, in comproprietà con il Torino, ha un futuro scritto in gialloblu?
Blerim è veramente un ottimo elemento. Lo seguivamo già quand’era a Zurigo, e il Torino è stato molto abile ad anticipare tutti e portare a casa questo giocatore. Purtroppo con noi ha avuto un infortunio nella parte critica della stagione, ma vogliamo tenercelo stretto e aiutarlo anzi a tornare nel giro della Nazionale.

Grazie mille, Direttore. Buona giornata.
Un saluto a voi e buon lavoro.

(Foto: M. Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy