Si segue Bentivoglio

Si segue Bentivoglio

Edoardo Blandino

Fra poco ricomincia il mercato e le squadre si stanno guardando attorno alla ricerca di giocatori che potrebbero fare al caso loro. Tutti i club osservano, raccolgono informazioni, riflettono e alla fine, quando lo  ritengono necessario, provano ad intavolare una trattativa. E il Toro non è da meno. L’avvio di stagione aveva illuso tutti, facendo sperare in un campionato…

Commenta per primo!

Edoardo Blandino

Fra poco ricomincia il mercato e le squadre si stanno guardando attorno alla ricerca di giocatori che potrebbero fare al caso loro. Tutti i club osservano, raccolgono informazioni, riflettono e alla fine, quando lo  ritengono necessario, provano ad intavolare una trattativa. E il Toro non è da meno. L’avvio di stagione aveva illuso tutti, facendo sperare in un campionato facile, ma la realtà si è dimostrata ben diversa. Alla squadra mancano, infatti, giocatori capaci di ricoprire diversi ruoli. Fin dall’estate si è cercato di costruire una rosa competitiva capace di soddisfare le esigenze di gioco di Colantuono. Si è imbottita la mediana con centrocampisti centrali, snobbando quasi completamente gli esterni. Ma non paga, la dirigenza sta continuando a cercare di arrivare su Simone Bentivoglio, classe ’85, centrocampista centrale del Chievo. Il ragazzo, scuola Juve, era in procinto di tornare a Torino già in estate, ma alla fine l’affare, che prevedeva anche il coinvolgimento di Italiano, saltò. Adesso Foschi è tornato alla carica e vuole fortemente il giocatore. Tuttavia, servirà prima sfoltire la rosa. Anche perché, attualmente, agli ordini di Colantuono, se si considera Diana un difensore, ci sono otto centrocampisti più Gasbarroni e Leon. Decisamente troppi. Senza contare che in squadra non ci sono dei veri e propri esterni di ruolo. Ad eccezione di Diana e Colombo, che possono anche giocare a metà campo, il mister granata non ha a disposizione alcuna alternativa. L’unica volta che ha proposto il 4-4-2 ha dovuto schierare Gasbarroni sull’esterno, ruolo che ha già ricoperto in carriera, ma nel quale non è più abituato a giocare. Sarebbe forse il caso di prendere in esame la possibilità di cercare qualche calciatore affidabile in grado di giocare sulla fascia, così da permettere, perlomeno, una scelta a Colantuono. Per ora, però, l’unica trattativa possibile riguarda Abbruscato. Il Cesena lo ha richiesto in prestito per rinforzare l’attacco. Manca molto all’apertura del mercato. Ma è meglio non perdere tempo se, alla fine, non si vogliono sentire ancora una volta le solite, patetiche, scuse.

 

(Foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy