”Siamo riconoscenti al Torino”

”Siamo riconoscenti al Torino”

di Edoardo Blandino

Petrachi non ha esercitato i diritti di riscatto sui vari giocatori, ma questo non significa che chi indossasse la casacca granata la scorsa stagione non possa rifarlo in questa nuova. Come è successo per Garofalo, il DS del Toro è andato a trattare nuovamente con la società detentrice del cartellino (il Siena) per riavere l’esterno anche per questo…

di Edoardo Blandino

di Edoardo Blandino

Petrachi non ha esercitato i diritti di riscatto sui vari giocatori, ma questo non significa che chi indossasse la casacca granata la scorsa stagione non possa rifarlo in questa nuova. Come è successo per Garofalo, il DS del Toro è andato a trattare nuovamente con la società detentrice del cartellino (il Siena) per riavere l’esterno anche per questo campionato. Ma Petrachi ha in programma anche degli altri incontri sempre con la società toscana per riavere anche Genevier.  Dunque non scompaiono tutte le speranze di vedere nuovamente in granata i giocatori che da gennaio scorso hanno preso parte alla cavalcata che stava per portare il Torino in Serie A. Un esempio è dato dal sempre vivo interesse per Rocco D’Aiello. Pur essendosi messo in luce solo nel finale di stagione, il difensore del Gela ha fatto un’ottima impressione a tifoseria e società. Ora il ragazzo palermitano è tornato in Sicilia, ma non è escluso che Petrachi possa farsi nuovamente vivo se e quando sarà riuscito a cedere uno dei tanti giocatori sulla lista di partenza come Rivalta.

Per saperne di più abbiamo contattato in esclusiva per TN il DS del Gela Carmine Donnarumma. Ecco le sue parole: «Il rapporto che c’è con Petrachi e il Torino è assolutamente eccellente. Ci sono però altre società che stanno corteggiando D’Aiello. Quello che posso dire è che al momento è un giocatore del Gela ed infatti è partito in ritiro con noi. Non dimentichiamo poi che siamo saliti e quest’anno facciamo la C1». Dunque nessuna possibilità di vedere D’Aiello a Torino? Non esattamente: «Però noi rimaniamo a disposizione del Toro. Nel caso dovessimo decidere di cedere il giocatore il Torino avrebbe la priorità. Siamo riconoscenti ai granata perché hanno dato modo a D’Aiello di confrontarsi con una realtà importante come la B e lo hanno sicuramente valorizzato. Incontri in programma? Assolutamente no, al momento non è previsto nulla».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy