Summit Toro in uscita: Bovo, Bruno Peres ma anche Parigini

Summit Toro in uscita: Bovo, Bruno Peres ma anche Parigini

Calciomercato / Sulla giovane punta c’è il pressing del Bari. Colloquio a Bormio tra Petrachi, Cairo e Mihajlovic: possibile faccia a faccia con il brasiliano

14 commenti
Bruno Peres

Mercato in entrata per il Torino, ma anche in uscita: situazioni da monitorare e di cui discuteranno di persona Petrachi, Cairo e Mihajlovic questa sera.

Per quanto riguarda le possibili partenze, spicca su tutti il nome di Bruno Peres, corteggiato in Premier League e che ha beneficiato di un discreto permesso lavorativo.

Il brasiliano lunedì notte si è aggregato al gruppo, ma in questi giorni è apparso ai margini del progetto tecnico, con Sinisa Mihajlovic che al contrario non ha esitato a mandare subito nella mischia i due nuovi arrivati. Ossia Iago Falque e Ljajic, oggi in gol durante la seconda amichevole estiva.
Segnali che non si possono ignorare e non si può escludere nemmeno un faccia a faccia tra il Presidente Cairo e il giocatore.

Uscita
Cesare Bovo, giocatore del Torino

Discorso simile per il centrale difensivo granata Cesare Bovo, ma provato nemmeno in allenamento nel suo ruolo. Il futuro per lui può essere lontano da Torino, ma in tal senso sarà decisivo il parere di Mihajlovic.

Un po’ come per il giovane Vittorio Parigini che, anche a causa di qualche problema fisico, ha faticato ad emergere in questo ritiro bormiese. Sul giovane classe ’96 è forte il pressing del Bari: vedremo se il tecnico serbo deciderà di dargli fiducia o se preferirà avallare una cessione in prestito, per non fargli perdere tempo prezioso. Il suo agente Parretti è stato avvistato a Bormio in questi giorni: altro segnale da non sottovalutare.

14 commenti

14 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Akatoro - 6 mesi fa

    Mi sa che Perez sarà venduto perché o lui o zappa, tenerli tutti e 2 sarebbe limitare uno dei 2 in panchina. Tra i 2 mi sa che si darà via Perez per fare più cash. Ci può stare, a patto che si spenda su 2 nomi importanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luigi-TR - 6 mesi fa

    secondo me deve restare e trovare maggiore continuità di rendimento…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawda - 6 mesi fa

    Peres al contrario di altri giocatori ceduti in passato ha dichiarato che lui al Toro sta bene, per cui mi pare francamente pretestuoso scrivere che il giocatore voglia andarsene. Mi pare molto piu’ evidente che sia la societa’ a volerlo cedere. Spesso si legge che sarebbe poco adatto a giocare come terzino in una difesa a quattro; sicuramente la fase difensiva non e’ il punto di forza del brasiliano, ma terzini che danno del tu al pallone in giro se ne vedono davvero pochi, senza contare la progressione e la velocita’ di Peres. Io credo che cedendo Peres e sostituendolo con Zappacosta, perdiamo davvero tanto, in termini di qualita’, fantasia, imprevedibilita’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 6 mesi fa

    Se Peres vuole andarsene c’è poco da fare, ma voglio che i soldi della sua cessione siano investiti per rinforzarci e non accantonati.
    Quanto a Parigini preferireri dare in prestito Martinez ma l’allenatore avrà spero le sue buone ragioni. Staremo a vedere.
    Pare che anche quest anno giocheremo con Padelli titolare …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 6 mesi fa

      So che vuol dire poco, ma dalle foto che vedo in giro Peres non sembra così musone o scontento. Non saprei, magari anche lui aspetta l’offerta giusta, che lo convinca, ma allo stesso tempo, non ha problemi se dovesse rimanere. La verità solo lui la sa. Riguardo Padelli, bravo ragazzo, serio professionista, ma per favore, basta. Se Mihailovic decide di puntare tutto su Gomis, ok, sennò è doveroso cercare un altro portiere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. MAgo - 6 mesi fa

      Aiutoooooo ! Con affetto per Padellone…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. toiomeroni - 6 mesi fa

    Dispiace per Peres, ma la sua volontà è quella di andarsene oltre che non è consono agli schemi di Sinisa. (Se ho capito bene). Idem per Bovo di cui parla la data di nascita e gli acciacchi.
    Se poi Parigini lo danno in prestito vuol dire che non è bocciato, ma non lo ritengono ancora pronto. Per me va bene così fermo restando l’augurio a Gomis perchè Padelli non lo vorrei più vedere….mi ha procurato troppe incazzature in questi anni anche se, ovviamente,, qualcosa ha fatto, ma per la serie A può fare solo il secondo, (se l’accetta!). Quindi troviamo ‘sto benedetto regista e Buon Campionato ai nostri colori!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Athletic - 6 mesi fa

    Non si può escludere, vedremo se…. In pratica un articolo sul nulla, condito con un po’ di niente. Mah.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Brawler Demon - 6 mesi fa

    Beh, mi pare di capire che i 20 mln di Euro sul piatto qualcuno li ha già messi, oppure sbaglio?
    Bovo può anche liberare l’armadietto, non lo vedo utile neanche come riserva, troppi acciacchi.
    Vediamo se il mercato ci riserverà qualche altro interessante regalo.
    FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 6 mesi fa

      Bovo l’anno scorso è stato tra i migliori…fortuna che avevamo lui data l’assenza prolungata di Maksimovic che anche quando è tornato è apparso palesemente fuori forma…e le prestazioni poco convincenti di Zappacosta a destra…tra l’altro ha segnato anche due reti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Balon - 6 mesi fa

    Mi dispiace per Parigini…
    Secondo me ha un gran talento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 6 mesi fa

      si ma è ancora troppo acerbo per la A…spero solo che lo mandino in prestito e non definitivo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Simone - 6 mesi fa

    Con peres ed i nuovi acquisti vedo una rosa molto interessante anche se manca il regista.
    Sarebbe un peccato privarsi del brasiliano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi-TR - 6 mesi fa

      concordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy