Torino: a quelle cifre Okaka non interessa. Petrachi inizia a spostare la mira

Torino: a quelle cifre Okaka non interessa. Petrachi inizia a spostare la mira

Calciomercato / Aspettando di sbrogliare la matassa col Napoli, i granata continuano a passare al setaccio i vari attaccanti: la punta del Palermo piace ma costa cara. E su Pinilla e Guidetti…

Sullo sfondo del calciomercato granata, è sempre presente la trattativa col Napoli che potrebbe vedere intrecciati i destini di Matteo Darmian e Duvan Zapata, sebbene gli ultimi aggiornamenti non portano i due club nella direzione di un accordo definitivo. In attesa di sbrogliare la matassa, Petrachi non perde tempo e corre ai ripari. E’ obiettivo del Torino acquistare una prima punta che possa completare al meglio un reparto che già conta su Maxi Lopez, Quagliarella, Martinez e Amauri.

SETTE MILIONI PER BELOTTI – Ci sono stati contatti tra l’entourage di Andrea Belotti e il club granata. Un profilo che piace, quello dell’attaccante palermitano, ma l’interesse sembra essersi leggermente raffreddato perché la richiesta del Palermo è di quelle importanti: 7 milioni per l’attaccante dell’Under 21. Un investimento pesante per un giocatore dagli ampi margini di miglioramento che però deve ancora dimostrare tutto o quasi.

OKAKA: A QUELLE CIFRE NON INTERESSA – L’attaccante nel giro della Nazionale Italiana, 32 presenze e 4 reti nella stagione 2014-2015, è certamente in partenza da Genova. Potrebbe essere lui – che peraltro resta sempre un profilo di riserva: il primo della lista resta Duvan Zapata – il nome giusto per l’attacco del Torino di Ventura. Ma il club di via Arcivescovado spera che la Sampdoria possa abbassare la richiesta di cinque milioni per il cartellino dell’attaccante classe 1989: ancora giovane, ma con già molta esperienza nel calcio italiano ed estero.  A certe cifre non se ne farà nulla: il profilo dell’attaccante su queste basi non interessa.

LE ALTRE OCCASIONI: DA PINILLA A QUEL GUIDETTI CALDEGGIATO DA JANSSON – E se Okaka continua ad avere proposte anche all’estero, il suo è infatti un nome appetibile in Premier e in Ligue 1, Belotti costa caro e Abel Hernandez ad oggi ancora di più, Petrachi non molla le altre piste valutando anche e soprattutto le possibili occasioni. Come quelle rappresentate ad esempio da Pinilla – se l’Atalanta decidesse di privarsene dopo appena sei mesi – già cercato a gennaio, il cui agente ha ammesso di non chiudere le porte ad un altro ed eventuale trasferimento. Senza dimenticare John Guidetti, attaccante di proprietà del Manchester City, messosi in luce durante l’Europeo Under 21: il suo nome è stato fortemente caldeggiato da Pontus Jansson.

Il Torino vuole agire, dunque, ma senza fretta. Da qui al raduno della squadra di Ventura, fissato per l’8 luglio, ci si aspettano novità di rilievo. Tenendo sempre ben presente che per le punte – pezzi pregiati di ogni sessione di mercato – giocare di risposta potrebbe essere la mossa giusta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy