Bonifazi, l’agente: “Lo Zenit ci lusinga: ma ogni decisione sarà presa col Torino”

Bonifazi, l’agente: “Lo Zenit ci lusinga: ma ogni decisione sarà presa col Torino”

Le parole / L’agente del difensore, cercato dal club russo: “Ogni decisione sarà presa con Cairo e Petrachi”

12 commenti

E’ l’argomento caldo del momento, in casa Torino: l’interesse dello Zenit per Kevin Bonifazi, il centrale classe 1996 di proprietà del Torino. Interviene così il procuratore del ragazzo, Michelangelo Minieri, ai microfoni di TMW: “Attestati di stima così importanti non possono che farci piacere. Parliamo di un club blasonato come lo Zenit e anche di un allenatore di primissimo livello come Roberto Mancini. Significa che il ragazzo ha fatto bene e non possiamo che ringraziarli per l’interesse manifestato nei nostri confronti”, le parole dell’agente.

Che sul futuro del ragazzo si pronuncia così: “Ringraziamo lo Zenit, ma c’è da sottolineare che Bonifazi è già in una grandissima società, come il Torino, ed è contento di farne parte. Sicuramente ogni decisione sul futuro sarà presa in sintonia con il presidente Cairo e il direttore Petrachi”, la chiosa del manager.

Ricordiamo – come raccontato su queste colonne – che lo Zenit ha manifestato nei giorni scorsi un concreto interesse sul ragazzo, l’anno scorso in prestito alla SPAL in Serie B e grande protagonista nella promozione della squadra di Ferrara. Si parla di una cifra di circa 8 milioni pronta per il Torino. Lo stesso Bonifazi, ricevendo ieri sera il premio degli Sportitalia Awards, si era detto aperto a valutare l’offerta pervenutagli.

12 commenti

12 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. abatta68 - 5 mesi fa

    Questi giochetti fatti di dichiarazioni e controdichiarazioni sono fatti apposta per catalizzare l’attenzione sul giocatore… fanno gioco alla società che ne detiene la probabile plusvalenza, ma fanno anche gioco al giocatore stesso e al suo procuratore. Quello che invece è il mercato reale è tutt’altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maroso - 5 mesi fa

    Scusatemi, ma questa sera ho perso la pazienza!
    GIU LE MANI DA BONIFAZI! COSI’ COME GIU LE MANI DA BARRECA! E NON MI FREGA NIENTE DELLE PLUSVALENZE!
    Il Torino ha le casse piene!Se Mancini lo vuole a quei prezzi è già più che una promessa, è uno dei due centrali del futuro.Poi non è mai conveniente vendere i campioni giovani, rendono di più, in ogni senso, fra un po di tempo…..
    Questa faccenda si presta a far capire Cairo di che forza è (a proprosito, nessuna dichiarazione ufficiale!?).
    Scusate lo sfogo, ma quando ce vo ce vo, e poi è una questione di coerenza con lo spirito del Filadelfia..
    Ciao a tutti.
    c

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 5 mesi fa

      la dichiarazione ufficiale è il rinnovo del contratto… cosa altro deve dire Cairo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Maroso - 5 mesi fa

        A mio avviso il Presidente dovrebbe affermare a chiare lettere che il nostro giocatore non è sul mercato neanche a offerte a due cifre, come fatto per altri giocatori. Questo in coerenza con la difesa del patrimonio costituito dai nostri giocatori giovani promesse, come più volte ribadito da cairo anche recentemente. Il rinnovo del contratto è un fatto antecedente alla vicenda Zenit, quindi non può essere una reazione alla stessa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG'59 - 5 mesi fa

    Bonifazi è forte e bene ha fatto la società a rinnovargli il contratto.
    Lui è Lyanco devono essere i centrali su cui puntare, con Moretti e Rossettini pronti a dare una mano quando serve: vogliamo puntare sui giovani Si o no?
    Paletta che se lo tenga il Milan o lo vendano a qualcun altro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. wally - 5 mesi fa

    ma il procuratore di Bonifazi è un parente di Raiola?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Athletic - 5 mesi fa

    Questa è una dichiarazione di buon sendo’ bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. pertiga! - 5 mesi fa

    non credo che verrà ceduto e la scelta della società di andare a prendere in difesa un giocatore come paletta, cioè una figura esperta ma lowcost indica che la società vuole puntare sui due giovani affiancandogli due giocatori esperti per non bruciarli in fretta caricandoli di troppe responsabilità nell’anno in cui occorre puntare alla zona europa..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ospunda - 5 mesi fa

    Io non lo cederei, non ci sono motivazioni economiche urgenti per venderlo: le casse sono fin troppo piene e con Lyanco potrebbe garantire anni di competitività in difesa.
    Se proprio voglio venderlo, io rilancerei di qualche milione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GranataFinchèCampo - 5 mesi fa

      Qualche milione….ma almeno altri 8!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Flower17 - 5 mesi fa

      Guarda che non bisogna rilanciare. Siamo ben messi con le precedenti plusvalenze.
      E rilanciare sarebbe un segnale che non si vuole fare una grande squadra ma che ci si accontenterà sempre della mediocrità

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ospunda - 5 mesi fa

        Infatti ho scritto che dal punto di vista economico non c’è giustificazione per un’eventuale cessione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy