Torino, al via un’altra intensa settimana di mercato

Torino, al via un’altra intensa settimana di mercato

Calciomercato / Belotti rimane la priorità per l’attacco, da definire il futuro degli esuberi 

Commenta per primo!

Ricomincia un’importante settimana di calciomercato in casa Toro. Archiviata l’amichevole di ieri contro il Sondrio vinta dai granata per 8-0, la squadra torna ad allenarsi in quel di Bormio, mentre la dirigenza riprende a muoversi per concludere altre operazioni in entrata e uscita. 

PRIORITÀ BELOTTI – Per quanto riguarda le prime, il nome caldo della scorsa settimana – e a maggior ragione  di quella che è appena cominciata – è quello di Andrea Belotti, primo obiettivo della società per il reparto avanzato. Le vicende legate al caso Defrel, ormai vicinissimo al Palermo, potrebbero sbloccare definitivamente la suddetta trattativa con i rosanero. Rimane, però, da verificare la disponibilità di Zamparini a trattare per un’eventuale cessione dell’Azzurrino. Nel mentre resta comunque viva l’ipotesi Abel Hernandez.
 
SITUAZIONE ESUBERI ED EX PRIMAVERA – Altra tematica importante è quella relativa agli esuberi e ai giocatori pronti ad essere ceduti prestito nelle serie cadette. In settimana, infatti, potrebbero essere definite le situazioni di molti elementi che, per motivi vari, non fan parte del progetto tecnico di Ventura. Stiamo parlando in particolare di Larrondo e Vesovic, passando per il romeno Suciu, Aramu, Parodi, Gyasi, e i fratelli Gomis. Lys sembra essere molto vicino al Livorno, mentre il ritorno di Ichazo azzera  quasi certamente le possibilità che Alfred possa essere il secondo portiere del Toro nella prossima stagione. Infine, la situazione degli ex Primavera campioni d’Italia: il folletto Simone Rosso molto probabilmente approderà in prestito al Livorno. Possibile destinazione Trapani, invece, per Claudio Morra, che si è mosso bene nelle recenti amichevoli in prima squadra, realizzando una tripletta contro la Bormiese. 
 
Al via un’altra settimana intensa sul fronte mercato, 7 giorni che potrebbero dare molte indicazioni aggiuntive su una rosa già molto diversa rispetto a quella dell’anno scorso, ma che dovrà essere limata nei minimi dettagli e a cui manca un ultimo tassello, la ciliegina sulla torta: l’attaccante. 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy