Torino: Brasile, Uruguay, Argentina. Ecco le tappe di Petrachi

Torino: Brasile, Uruguay, Argentina. Ecco le tappe di Petrachi

Calciomercato / Il diesse pronto a tornare in Sud America, valuta se partire a ridosso di Atalanta-Torino oppure dopo Pasqua. Marco Arambarri, Matias Suarez, Miguel Almirón e Marcos Guillerme, i primi nomi sul taccuino

Un biglietto, un volo prenotato. La data è ancora da scrivere. Gialuca Petrachi è pronto a volare in Sud America dove ad attenderlo c’è l’osservatore Luciano Zavagno. L’ex terzino granata ha una folta lista di talenti da sottporre all’attuale direttore sportivo, alcuni giovani, altri addirittura giovanissimi. La prima tappa – salvo cambi di programma – sarà in Brasile, seguiranno Uruguay e Argentina (non per forza in quest’ordine).

Non sarà un itinerario semplice da gestire, viste le grandi distanze chilometriche, proprio per questo il direttore sportivo non ha ancora deciso quando partire. Il nodo da sciogliere, ovviamente, è legato ai calendari dei principali campionati del posto: Petrachi e Zavagno hanno intenzione di visionare il maggior numero di squadre e partite possibili, allenamenti compresi. Se ci sarà tempo, anche un veloce salto in Paraguay, ma questo tema sarà approfondito in seguito.

Tanti i talenti sul taccuino del capo scout Zavagno, le schede sono state inviate da tempo allo stesso Petrachi. Regola numero uno: gli stranieri da poter tesserare – come previsto dall’ultima riforma targata Tavecchio – non potranno essere più di due, di cui uno dovrà avere almeno due presenze in nazionale A o al massimo B. Resta in piedi la solita norma riguardante in posti da liberare in rosa per i calciatori dal passaporto non europeo.

Atlético ParanaenseGoiás, SantosCorinthians, queste le compagini su cui i due intendono focalizzare l’attenzione, in terra verdeoro. Unión de Santa Fe, Lanus e ovviamente Boca e River Plate, durante la tappa argentina. DefensorPeñarolDanubio nella visita in Uruguay. Se ci sarà modo e tempo, anche un tocca-e-fuga in Paraguay per seguire Cerro Porteño e Olimpia Asunción

I nomi da visionare da vicino? Tanti, ma in cima alla lista dei giocatori che hanno stuzzicato l’occhio del direttore sportivo ci sarebbero: Mauro ArambarriMatias SuarezMiguel AlmirónMarcos Guillerme. Ma non solo, perché (come detto in apertura) di segnalazioni ne sono arrivate parecchie e nei prossimi giorni verranno analizzate una alla volta…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy