Torino, Cairo: ”Nessuna offerta per Glik e Darmian”

Torino, Cairo: ”Nessuna offerta per Glik e Darmian”

Calciomercato / Il patron granata; ”Ribadisco che le cessioni saranno fatte entro il 30 giugno, poi tutti in ritiro e chiuderemo il mercato in uscita”

Non si toccano Darmian e Glik, questo è il mantra che recita il popolo del web. Su tutti i principali social network, sui più grandi portali, il commento è sempre lo stesso, con i tifosi divisi a metà: chi spera e chi preferisce non farlo per non restare deluso.

Tante le squadre che hanno messo gli occhi su i due giocatori, dal Borussia al Bayern Monaco; dal Tottenham all’Arsenal fino a Barcellona e Real Madrid. Tutte squadre che si sono già mosse sul mercato, alcune ufficializzando i primi acquisti. 

Nessuna però avrebbe attualmente presentato un’offerta al Torino. Al momento, i granata impegnati con le rispettive nazionali non sarebbero in trattativa con nessun altro club. E a dirlo è proprio il presidente Urbano Cairo: ”Non ho ricevuto alcuna offerta, né per Glik e nemmeno per Darmian. Sono due giocatori importantissimi che noi non vogliamo cedere e che per ora non mi hanno mai chiesto di esser ceduti”.

Il patron granata ieri, dopo la premiazione del Torino Primavera, per la nona volta campione d’Italia, ha ribadito quanto sia importante per il club avere determinate certezze in ottica di permanenza in rosa di determinati elementi: ”Abbiamo dato tante soddisfazioni ai tifosi anche con la Prima squadra e stiamo lavorando per darne delle altre: per questo l’obiettivo principale del nostro mercato, sarà quello di trattenere i talenti che abbiamo. Come ho già detto le cessioni andranno fatte entro il mese di giugno, dopodiché stop. Tutti in ritiro e arrivederci al calciomercato”.  Parole forti che dovrebbero rassicurare i tifosi, sebbene nell’ambiente mercatale, non vi possano essere certezze sino alla famosa ‘sirena finale’.

E nel marasma delle trattative che ogni giorno aumentano e si fanno sempre più vorticose, ecco che le parole del presidente del Torino dovrebbero almeno sollevare lo stato d’animo di un ambiente che, in gran parte, sembra rassegnatosi a perdere almeno uno dei due sopraccitati talenti.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy