Torino: da Ilicic, alla cessione di Larrondo. Il riepilogo della giornata di calciomercato

Torino: da Ilicic, alla cessione di Larrondo. Il riepilogo della giornata di calciomercato

In entrata e in uscita / Continua il pressing per lo sloveno, l’attaccante argentino verso il ritorno in patria, così come Ruben Perez. Krsticic è un’idea vera e su Gazzi e Sanchez Mino…

 

Per Ilicic proseguono i contatti e le trattative, ma la svolta ancora non c’è stata. Il Toro viaggia dritto e non molla un centimetro, consapevole di aver già sondato le eventuali trattative e di aver riscontrato un certo apprezzamento da parte dello stesso giocatore. 

Sul fronte Larrondo, invece, è forte il pressing del Tigre che vuole riportarlo in patria: qui la svolta sembra ad un passo. L’attaccante andrà in prestito con opzione a favore del club argentino. Se a giugno questi decidessero di riscattare il cartellino di Larrondo, il Torino libererebbe un posto da extracomunitario in rosa in vista del mercato estivo. 

Per quanto riguarda i rinnovi, il nuovo contratto di Gazzi è pronto e nulla lascia intendere il contrario. Come già ribadito a più riprese, è solo questione di tempo, l’annuncio arriverà.

Altra cessione in vista nei prossimi giorni (forse ore?), quella di Ruben Perez al Granada: una situazione che il Torino segue da vicino, ma non tratta direttamente. Sono infatti il club iberico dei Pozzo e l’Atletico Madrid che cercano l’intesa. 

Tutto fermo invece per Sanchez Mino, come detto già in mattinata, se non venisse trovata una soluzione adeguata in prestito, l’argentino potrebbe essere reintegrato.

Nessuna nuova per quanto concerne il colpo di mercato in mediana. Il Toro segue Kurtic, ma la Fiorentina non vuole cederlo. La prima delle alternative sarebbe Krsticic, ma la dirigenza granata non è ancora entrata in trattativa con la Sampdoria. Più di un sondaggio nei confronti del giocatore, ma per ora nulla di più. 

Il calciomercato si muove sempre, anche di notte. Per oggi non sono previsti altri aggiornamenti e Petrachi tornerà a lavorare domani. Fermo restando, come sempre, che il calciomercato è imprevedibile e la giusta telefonata, il giusto contatto, quello utile a sbloccare le trattative, può arrivare in qualunque momento.

Per quanto riguarda il calciomercato giovanile, invece, il Torino ha ceduto in prestito con diritto di riscatto il classe ’97 Caronte all’Udinese, e sono vive le trattative per trovare una nuova sistemazione in prestito per il diciannovenne Comentale, che sta faticando a trovare spazio al Como. Si raffredda, in questo senso, la pista che vorrebbe un suo immediato ritorno, da fuori quota, tra i granata di Longo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy