Torino: deadline, oggi la scadenza. Su Darmian si rifà sotto il Bayern Monaco

Torino: deadline, oggi la scadenza. Su Darmian si rifà sotto il Bayern Monaco

Calciomercato / Oggi ‘scade’ il termine fissato da Cairo. Per l’esterno granata oltre al Napoli (che intanto punta anche Vrsaljko) tornano a farsi vedere i campioni di Germania

Commenta per primo!

Ci siamo, finalmente è arrivato il 30 giugno. Fine mese per tutti, ma per chi ha il Toro nel cuore soprattutto la scadenza della deadline di mercato per i granata, almeno secondo quanto annunciato a più riprese dal presidente Urbano Cairo.

NO AD UN ALTRO ‘CASO CERCI’ – Nei desideri del patron granata è oggi il giorno entro cui si dovrebbero concludere le trattative in uscita, almeno quelle che riguardano i cosiddetti ‘big’, i pezzi pregiati della squadra che hanno fatto benissimo nelle ultime stagioni, in particolare due nomi su tutti: Kamil Glik e Matteo Darmian. La ragione di questa scadenza è la volontà, come ha spiegato diverse volte lo stesso Cairo, di giungere al ritiro estivo con la rosa già quasi completamente definita, anche per agevolare il lavoro di mister Ventura e dello staff tecnico, senza stravolgimenti dell’ultimo minuto. L’obiettivo è quello di evitare un altro ‘caso Cerci’, che lo scorso anno trovò l’accordo per lasciare il Torino solo il 31 agosto, non concedendo di fatto il tempo alla società di trovare un sostituto all’altezza.

DARMIAN, SIRENE TEDESCHE E NAPOLI SU VRSALJKO – Quest’anno il Torino sembra aver fatto tesoro degli errori degli anni precedenti e si è mosso con largo anticipo arrivando ad acquistare sin da subito alcuni rinforzi utili, come sono Avelar, Acquah e Bjarnasson. Buona parte dell’attenzione dei tifosi però è stata però concentrata per tutto il mese sulle trattative in uscita, con la speranza che venissero limitate. Al momento la situazione più delicata è quella che riguarda Matteo Darmian: il forte esterno del Toro e della nazionale italiana è al centro di una complessa ed estenuante trattativa con il Napoli, che però finora è molto lontana dal potersi dire conclusa, anche per merito dell’atteggiamento estremamente professionale di Matteo che ha rispedito al mittente le avances dei partenopei rivolte direttamente a lui, ribadendo che prima la società campana deve accordarsi con il Torino. Non ha caso viste le difficoltà della trattativa gli azzurri stanno cercando di tutelarsi provando ad arrivare a Vrsaljko del Sassuolo (c’è già l’intesa con il giocatore). Su Darmian però continua anche il pressing dall’estero, in particolare dai campioni di Germania del Bayern Monaco, guidati da Pep Guardiola, che vorrebbe arruolare Matteo nel suo squadrone alla caccia della Champions League; è ovvio che una destinazione di quel tipo non può che affascinare il giocatore che comunque, lo ribadiamo, non ha chiesto di essere ceduto.

DEADLINE RAGGIUNTA – Su Glik invece le voci si sono acquietate: sulle piste del polacco non sembrano esserci squadre di primissima fascia e a questo punto il capitano resterebbe più che volentieri in granata, dove è un idolo indiscusso, magari con un ritocco del contratto, di cu però si discuterebbe a partire da settembre. Di certo c’è che la fine di giugno è arrivata, anche se il calciomercato è ancora molto lungo. La speranza di tutti i tifosi è quella che la dirigenza granata sia fedele a quanto ha ripetuto più volte e decida di chiudere il mercato in uscita, quantomeno per i giocatori più forti e rappresentativi della squadra. Se davvero questo dovesse accadere e il Toro riuscisse a mantenere i suoi pezzi pregiati sarebbe un segnale ulteriore di crescita per la società di via Arcivescovado. Non solo più buoni risultati in campo (ovviamente fondamentali) ma anche un diverso approccio al mercato, utilizzato per consolidare la squadra già esistente e non più per smantellarla e rinnovarla quasi da zero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy