Torino e Atalanta a colloquio per chiudere l’affare Baselli-Zappacosta

Torino e Atalanta a colloquio per chiudere l’affare Baselli-Zappacosta

Calciomercato / Lo aveva anticipato ieri il presidente Cairo, lo hanno confermato oggi gli orobici: in serata le parti cercheranno arrivare alla fumata bianca

Non ci sono più dubbi: è un Torino che galoppa sul mercato e va avanti spedito. Dopo Avelar, Acquah e Obi (con il brasiliano e i giovani già presi sotto l’ala di Ventura) c’è stato un piccolo sbandamento dovuto alle idee davvero poco chiare di Bjarnason e ora è il momento di chiudere il cerchio per altri due acquisti. 

La cessione di Darmian ha portato forze fresche: sul bilancio e sul campo. Baselli e Zappacosta sono gli obiettivi sensibili di questa seconda fase mercatale del Torino, infatti, la dirigenza granata presto incontrerà quella atalantina per chiudere il cerchio e scambiarsi i documenti con gli orobici. Un po’ come avvenne con il Pescara per il centrocampista islandese, quando Petrachi trovò l’accordo con gli abruzzesi, salvo poi vedersi voltare le spalle dal giocatore. 

E se per Baselli l’intesa di massima già c’è, ecco che invece Zappacosta ha mostrato qualche piccolo dubbio nel finale. Non è un caso però che Petrachi – già scottato dal caso Bjarnason – questa volta abbia bloccato in anticipo l’alternativa al laterale Azzurro: Jacopo Sala, esterno del Verona su cui i granata vireranno nel caso in cui il primo obiettivo (Zappacosta, appunto) dovesse cambiare idea. 

Se si dovesse chiudere per il laterale orobico, il Torino si assicurerebbe uno dei prospetti più interessanti dell’intero panorama calcistico italiano, e non solo: con Bruno Peres andrebbe a costituire una catena di destra di tutto rispetto, e a quel punto scegliere un titolare per Ventura diventerebbe un piacevole problema, con entrambi i giocatori, infatti, che hanno caratteristiche perfette per il 3-5-2 del tecnico granata, e forse il laterale italiano classe ’92 potrebbe garantire addirittura maggiore lucidità in fase difensiva rispetto al brasiliano. Baselli, invece, è considerato uno dei centrocampisti di maggiore qualità della Serie A: il mediano costituirebbe un profilo da tempo sconosciuto al Torino, quello del tanto conclamato regista, che in una squadra orfana di El Kaddouri e con poca qualità in mediana, può davvero fare la differenza a livello di gioco. Se arrivasse, il classe ’92 si giocherebbe il posto con Gazzi davanti alla difesa, con caratteristiche, però, totalmente diverse rispetto a quelle del rosso mediano.

Il direttore Sartori lo conferma, il presidente Urbano Cairo lo aveva anticipato ieri: a breve andrà in scena l’incontro tra Atalanta e Torino. Obiettivo, arrivare alla fumata bianca per questo doppio colpo in entrata da regalare al tecnico Ventura. Baselli e Zappacosta sono stati avvisati e sarebbero pronti a rientrare prima dalle ferie, ammesso e non concesso che il tecnico granata lo ritenga necessario. 

Il mercato del Torino si è acceso da tempo e il fuoco delle trattative continua a crescere. I granata viaggiano al galoppo, pronti a consegnare al proprio allenatore una squadra completa in vista del ritiro di Bormio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy