Torino e Gazzi: il rinnovo è caldo, ma l’agente è a letto con la febbre

Torino e Gazzi: il rinnovo è caldo, ma l’agente è a letto con la febbre

Calciomercato / Nessuna preoccupazione, le parti sono pronte a firmare: è solo questione di tempo

Come vi abbiamo largamente anticipato la scorsa settimana (leggi qui), per oggi era preventivato l’incontro tra l’entourage di Alessandro Gazzi e il Torino. Obiettivo, siglare e mettere nero su bianco il rinnovo. L’idea: prolungamento di un anno con opzione per il secondo. 

Già in mattinava vi avevamo segnalato che questa doveva e poteva essere la giornata di Gazzi (qui l’approfondimento completo). Ed in effetti è ancora così. Purtroppo è stato registrato un contrattempo singolare, di natura clinica. L’agente del giocatore è bloccato a letto con la febbre, ma questo non compromette in alcun modo il buon esito della trattativa. 

Gazzi potrebbe firmare il contratto anche da solo, senza bisogno che il suo entourage sia fisicamente presente accanto a lui. Allo stesso tempo, le parti potrebbero decidere di attendere che tutti siano fisicamente riuniti in sede. Lievi dettagli, nulla di allarmante. Nessuna preoccupazione: per il rinnovo di Gazzi ormai è solo questione di tempo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy