Torino e Ichazo: Petrachi vuole chiudere, la distanza c’è seppur lieve

Torino e Ichazo: Petrachi vuole chiudere, la distanza c’è seppur lieve

Calciomercato / Il Danubio abbassa le pretese e i granata spingono per avere il ”nuovo” innesto. Resta aperta la trattativa

Salvo sorprese e cambi di rotta dell’ultimo minuto – che nel calciomercato sono sempre dietro l’angolo – il Torino potrebbe a breve riabbracciare Salvador Ichazo: giovane estremo difensore arrivato lo scorso gennaio. La distanza con il Danubio si è sensibilmente ridotta, ma non ancora abbastanza da poter parlare di accordo.

Durante la stagione l’uruguagio si era allenato, e molto, ascoltando sempre i consigli di Ventura. Ma per una mera questione di gerarchie era riuscito a mettere assieme una sola presenza. Proprio contro il Cesena, nell’ultima di campionato laddove il popolo granata aveva salutato (e abbracciato) per l’ultima volta Matteo Darmian.

Da lì in avanti il lavoro instancabile del direttore sportivo Petrachi e del mediatore scelto Vincenzo D’Ippolito, i quali aveva cercato di rivedere le cifre del riscatto pattuite al momento dell’arrivo in granata da parte del ragazzo.

Arrivò così il 30 giugno e non se ne fece più nulla. Passate due settimane (qui i dettagli) il Torino è tornato alla carica, riaprendo la trattativa con il Danubio, cercando di imbastire un nuovo affare sulla base di un acquisto a titolo definitivo. La cifra che i granata vorrebbero spendere si aggira attorno al milione di euro e il giocatore stesso sta cercando di forzare la mano con il club, spingendolo alla cessione.

Ichazo vuole tornare in Serie A, vuole tornare al Torino. Se la trattativa dovesse chiudersi su queste basi, l’uruguagio dovrebbe firmare un contratto quadriennale con opzione per il quinto anno e raggiungere i nuovi (vecchi) compagni già nel ritiro di Bormio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy