Torino, ecco Acquah: muscoli e dinamismo per un centrocampo sempre più completo

Torino, ecco Acquah: muscoli e dinamismo per un centrocampo sempre più completo

Calciomercato, la scheda / Classe ’92, il ghanese ex Sampdoria si fa apprezzare in quanto a temperamento, rapidità e duttilità tattica: ottimo colpo a meno di 3 milioni 

Commenta per primo!

La trattativa ha subito una repentina accelerata in mattinata e Afriyie Acquah è da un paio d’ore ufficialmente un giocatore del Torino. Dopo Avelar, il centrocampista ghanese è così il secondo colpo del club di via Arcivescovado nell’attuale sessione di calciomercato. Un’ottima operazione di mercato quella conclusa dalla dirigenza, che vede approdare il ventitreenne sotto la Mole a titolo definitivo per un costo complessivo che sfiora i 3 milioni di euro (non tantissimo considerati l’età e il potenziale del giocatore) e un contratto che lo legherà al Toro fino al 2019

CARATTERISTICHE – Centrocampista ambidestro, Acquah si fa apprezzare per una buona rapidità palla al piede e un ottimo temperamento. Abile in fase di interdizione e dotato di grande fisicità, è un interprete parimenti in grado di garantire qualità alla manovra grazie ad una discreta, seppur non peculiare, capacità in fase di impostazione. Può, inoltre, ricoprire molte zone del centrocampo, sintomo di una duttilità tattica che potrebbe indubbiamente fare comodo alla mediana granata. 

LA CARRIERA – Cresciuto nelle giovanili del Glentoran Academy, scuola calcio fondata in Ghana dal Gelntoran Football Club (società calcistica irlandese), nel 2006 riceve il premio come miglior centrocampista ghanese Under 14. Negli anni successivi si trasferisce, sempre a livello giovanile, prima nel Mine Stars, poi nel Bechem United e Dc United per giungere, infine, a 18 anni al Palermo. Nel capoluogo siciliano cresce e fa il suo esordio in Serie A il 6 febbraio 2011 in un Palermo-Fiorentina 2-4. Rimane tra le fila dei rosanero fino all’estate 2012 quando il Parma lo acquista in prestito con diritto di riscatto. Nel corso della stagione 2012-2013 colleziona con la maglia dei ducali 13 presenze. Nel gennaio 2013, si trasferisce a titolo definitivo all’Hoffenheim per 2,5 milioni di euro (poco meno della cifra sborsata dal Torino). La sua avventura in Germania, però, non è positiva: zero presenze in 4 mesi. Acquah fa così il suo ritorno al Parma dove disputa una stagione e mezza da protagonista (41 presenze e un gol) prima di sbarcare a Genova sponda Sampdoria lo scorso gennaio in seguito alle vicissitudini del club emiliano. Le sue apparizioni in blucherchiato son 10, condite con un gol.

MUSCOLI E DINAMISMO PER CONTINUARE A CRESCERE – Il ghanese è quindi pronto ad una nuova avventura in una società, il Torino, che lo aveva già cercato nella recente finestra invernale e che ha sicuramente bisogno dei suoi muscoli e della sua freschezza atletica per dare continuità al suo processo di crescita. La dirigenza granata potrà ora concentrarsi su altre trattative atte a completare la rosa del prossimo anno, una rosa che giorno dopo giorno comincia a prendere sempre più forma.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy