Torino, Gonzalez e quei muscoli che non convincono fino in fondo…

Torino, Gonzalez e quei muscoli che non convincono fino in fondo…

Calciometcato / El Tata è reduce da una lesione al polpaccio sinistro. E non è il primo in carriera

Il calciomercato volge al termine e ormai il Torino deve passare all’azione. Lo farà, in questi giorni Petrachi tenterà diversi affondi, sperando di riuscire a portare a casa, se non i principali obiettivi, almeno le alternative principali.

Ilicic e Kurtic sono lì, sempre sullo sfondo, con Gonzalez che a questo punto è un obiettivo sensibile: sul giocatore i granata hanno fatto più di un ragionamento. El Tata, non a caso è stato l’oggetto principale del summit avvenuto ieri, il colloquio tra vertici con protagonisti anche Lazaros Christodoulopoulos e Acquah (qui l’approfondimento).

Fermo restando che, come ribadito ieri, per tutti e tre i giocatori si profila un’operazione in prestito con opzione di riscatto, la valutazione del greco fatta dall’Hellas Verona, 4 milioni per l’intero cartellino, per ora è stata ritenuta eccessiva, mente per il ghanese le chance restano stabili: Ventura ne apprezza la duttilità e il dinamismo. Qualche dubbio, invece, è emerso per l’uruguaiano della Lazio, troppo spesso colpito da infortuni muscolari: in passato furono gli adduttori, di recente i polpacci.

Un problema al gemello mediale che ha poi coinvolto il muscolo soleo della gamba sinistra, Alvaro Gonzalez si è già fermato due volte in stagione e il Torino non può permettersi un altro centrocampista a mezzo regime, come avvenuto con Nocerino. Una valutazione, dunque, che ha spinto i granata a non chiudere le altre porte, anzi. Il club di via Arcivescovado è pronto a muoversi, per bloccare più di un profilo, proprio per evitare di ritrovarsi con il cerino in mano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy