Torino, i piani sul mercato in entrata: una punta da tridente per aiutare Belotti…

Torino, i piani sul mercato in entrata: una punta da tridente per aiutare Belotti…

Calciomercato / Non solo una mezzala, ma anche un attaccante tecnico capace di saltare l’uomo, fare assist e favorire il cambio modulo in corsa. Nella lista, anche Biabiany

Biabiany, punta

Le vacanze sono finite e l’inizio della sessione invernale del calciomercato sta diventando imminente e, come hanno rimarcato queste ultime prestazioni, il Torino ha bisogno di intervenire sul mercato in entrata con due innesti: una mezzala e una punta.

Manca sicuramente un attaccante di qualità ai granata, dati i pochi gol messi a segno sinora e le diverse occasioni sprecate. Diversi sono i nomi che stanno entrando nel taccuino di Cairo e Petrachi: e se Trotta è diretto a Frosinone, Monachello difficilmente lascerà l’Atalanta, Floccari sembra destinato al Bologna, gli altri restano tutti a disposizione.

Giocatori esperti come Floro Flores, ma anche ragazzi capaci di dare il cambio di ritmo in corsa come Biabiany. Tutti nomi appetibili e non impossibili ma per adesso di concreto c’è veramente poco. Il club granata, infatti, è alla ricerca di un giocatore capace di saltare l’uomo, fare assist, e allo stesso tempo favorire quel passaggio al modulo con tre punte provato dal tecnico a gara in corso.

Il tempo c’è e la dirigenza si muove anche sul mercato in uscita. Perché per inserire una pedina considerata ‘over’ (ossia nata prima del 1994) occorrerà cederne una, liberando un posto il lista. Amauri l’indiziato numero uno, poi Farnerud e quindi per Prcic si faranno le dovute valutazioni.

A centrocampo la priorità è quella di inserire un giocatore fisicamente strutturato e capace di sostituire al meglio Baselli, complice la lunga assenza di Joel Obi. E le alternative in tal senso non mancano: Valdifiori, Konè, ma anche Marquinho e Carlos Carbonero (QUI I DETTAGLI) sono nomi già finiti sul taccuino del club. Senza scordare quei sogni sotto l’albero che con un piccolo sforzo economico potrebbero realizzarsi (LEGGI QUI). E poi ci sono ancora Rigoni e i giovani Nemanja Maksimovic, Ntcham e Grassi che però sembrano decisamente più alla portata per il prossimo mercato estivo.

Insomma, le idee alla società granata non mancano, il calciomercato è pronto ad aprire i battenti. E il Torino non vuole farsi trovare impreparato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy