Torino, Lazio e Gonzalez: parti sempre più vicine, giocatore bloccato dai granata

Torino, Lazio e Gonzalez: parti sempre più vicine, giocatore bloccato dai granata

Calciomercato / Il giocatore ha detto si: stipendio base da 400mila euro. Con Lotito la distanza è minima: prestito e opzione a 2.5 milioni di euro. Non mutano gli scenari per Acquah. Ilicic e Kurtic restano sullo sfondo: convocati da Montella, partiranno dalla panchina

Il contatto avvenuto in tarda mattinata (qui i dettagli) è servito a portare avanti la trattativa: Gonzalez è stato bloccato dal Torino. Il centrocampista uruguaiano in forza alla Lazio ha trovato l’intesa totale con i granata che gli garantiranno uno stipendio base da 400mila euro da qui alla fine della stagione, poi in caso di conferma tutto sarà rimesso in discussione. 

Discorso aperto con Lotito, questa mattina la distanza era notevole, ma il colloquio tra le rispettive dirigenze è servito ad avvicinare sensibilmente le parti. Prestito gratuito, con opzione fissata a circa 2.5 milioni di euro. Su queste basi Torino e Lazio sanno (sperano?) di poter chiudere. Il club di via Arcivescovado, però, non ha ancora preparato i contratti e il motivo è semplice: Acquah non ha ancora dato la sua risposta, quindi l’obiettivo principale è ancora possibile. 

Il ghanese non ha ancora firmato per nessuno, tanto meno per la Sampdoria, ma potrebbe farlo presto. Proprio per questo motivo Petrachi si è tutelato bloccando Gonzalez (da sempre principale alternativa), ma prima di arrivare alla fumata bianca, il diesse del Torino tenterà un ultimissimo assalto al (quasi) ex Parma, di proprietà dell’Hoffenheim, e se questo andrà ancora a vuoto, allora procederà a preparare le carte per annunciare il nuovo volto in mediana. 

La dirigenza ha avuto ulteriori garanzie sulle condizioni fisiche del biancoceleste, reduce da diversi infortuni muscolari in carriera, e proprio per questo la trattativa è stata portata avanti. 

Tra Gonzalez e Acquah, il calciomercato del Toro è entrato finalmente nel vivo. Nella speranza di riuscire a mettere a segno un ulteriore altro colpo, per risollevare il tasso tecnico della squadra e con esso l’entusiasmo della piazza. Magari proprio quell’Ilicic che a Firenze non vuole più stare, ma che è stato convocato per la sfida di questa sera, assieme al connazionale Kurtic: entrambi ancora oggi dovrebbero partire dalla panchina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy