Torino, parla Braida: ”Darmian? Può crescere ancora e molto”

Torino, parla Braida: ”Darmian? Può crescere ancora e molto”

Esclusiva TN / L’uomo-mercato del Barcellona: ”L’ho visto bene contro la Roma, ma può fare meglio. Per ora non siamo concentrati su nessun giocatore in particolare”

Seduto in postazione (qui i dettagli), in campo Torino e Roma, occhi puntati sui possibili obiettivi del prossimo mercato. Seppur in casa Barça le entrate siano state sbarrate dalla Fifa, gli osservatori si muovono e non stanno certo con le mani in mano. Ariedo Braida non si è fatto sfuggire l’occasione per pizzicare non due, ma tre piccioni con una sola fava: Darmian, Bruno Peres e Pjanic. 

Triplice fischio, corsa alla stazione Porta Nuova. Un biglietto del treno per Milano e poi il volo per tornare a casa, domani, a Barcellona. Quella che per Ariedo Braida è diventata la nuova casa dopo anni e anni passati in rossonero.

Anni in cui scoprì un giovanissimo talento, il suo nome era (ed è ancora) Matteo Darmian. Presente sugli spalti dell’Olimpico per osservare la da vicino il suo vecchio (nuovo?) pupillo, ma non solo. In Torino-Roma, gli occhi come abbiamo detto erano puntati su entrambe le fasce e su entrambi i lati del campo. Già, perché oltre a Darmian, anche Bruno Peres e Pjanic sono stati osservati molto da vicino.

Presto per parlare di trattative, certamente i tre profili menzionati stuzzicano e non poco le fantasie del club blaugrana. Intercettato dopo la sfida, l’uomo-mercato del Barcellona ha concesso una breve battuta ai nostri inviati: ”Darmian? L’ho visto bene, anche se può e deve crescere ancora. Discorso diverso per Bruno Peres, sul quale ci siamo concentrati meno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy