Torino, parla Cairo: “Maksimovic? Direi che resta. Stiamo lavorando per l’attaccante”

Torino, parla Cairo: “Maksimovic? Direi che resta. Stiamo lavorando per l’attaccante”

Calciomercato / Il presidente all’Expo per il sorteggio dei calendari: “Non ho preferenze per l’avversaria alla prima giornata, sta a noi essere pronti”

 

Ha parlato ai microfoni di Sky il presidente del Torino Urbano Cairo, presente a Expo 2015 in occasione del sorteggio dei calendari della stagione 2015-2016. Ecco le sue parole:

“Difficile dire cosa sia meglio per l’avvio di campionato. C’è chi dice che sia meglio partire con una squadra forte, ma poi si è visto che nel calcio tutte le squadre sono rivali impegnativi. Sta a noi essere pronti per fare un bel campionato”.

“Maksimovic? Direi che non se ne va. Abbiamo quasi completato il mercato, inserendo sei giocatori nuovi più i riscatti, investendo 20-22 milioni e incassandone 18-19 milioni per la vendita di Darmian, con cui abbiamo adempiuto ad una promessa fatta un anno fa al giocatore”

“Vorremo aggiungere alla rosa nostra un attaccante. Adesso non mi piace dire il nome, è anche brutto per le società di appartenenza. Dico che stiamo lavorando a un attaccante che sia idoneo per noi. Belotti, Defrel ed Hernandez? Non è detto che sia uno di questi”

“L’obiettivo? Non facciamo dichiarazioni roboanti. Oggi l’importante è ricominciare cercando di fare bene in tutte le partite, per poi arrivare a metà campionato con tanti punti e vedere a che punto siamo. Per adesso preferisco non parlare obiettivi ma di continuazione del percorso di crescita intrapreso quattro anni fa e che lo scorso anno ci ha visti ben figurare in Italia e in Europa”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy