Torino, parla Cairo: “Per Bruno Peres oggi rifiuterei 15 milioni”

Torino, parla Cairo: “Per Bruno Peres oggi rifiuterei 15 milioni”

Il patron granata: “Per una cifra del genere nemmeno glielo facciamo vedere in foto. Puntiamo ad uno zoccolo duro fatto dai giovani. Rappresentiamo il mondo intero”

10 commenti
Bilancio Torino 2015, Cairo, El Kaddouri, paracadute

Intervenuto a margine dell’evento Cdo Sharing, in corso a Milano, il presidente del Torino Urbano Cairo analizza la situazione attuale del suo club. A partire dal progetto che prevede uno zoccolo duro sul quale puntare in futuro: “In una squadra italiana è importante avere uno zoccolo duro di italiani. È giusto anche per la Nazionale”.

Quindi presidente Cairo ha così proseguito: “Noi in rosa abbiamo diversi calciatori e in questo momento possiamo parlare di una squadra molto omogenea, per età e nazionalità. Abbiamo 12 italiani e 12 stranieri. Rappresentiamo il mondo intero, a parte l’Asia. Il fatto di avere giocatori che arrivano da esperienze diverse dà un certo equilibrio”.

Cairo poi conclude con una battuta sulle possibili contestazioni e soprattutto con un avviso ai possibili acquirenti sul mercato: “É la beata incoscienza di chi, appena arrivato e ancora poco in confidenza con la lingua italiana, quando ci sono delle contestazioni alla squadra non capisce bene. Bruno Peres lo abbiamo preso a due milioni e oggi rifiuterei offerte anche da 15 milioni. Per una cifra del genere nemmeno glielo facciamo vedere in foto”.

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Piero52 - 1 anno fa

    Peres deve giocare esterno alto come giocava Cerci e Zappacosta esterno basso….Così avremo più copertura e saremo più offensivi quindi cambio di modulo con 4 3 3

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. peter1 - 1 anno fa

    L’attuale stagione negativa del Toro costringerà Cairo a ben più miti pretese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Scott - 1 anno fa

    Continuo a non capire il perchè dei ragionamenti sul valore (inteso come prezzo) piuttosto che sull’utilità alla causa. O meglio, perchè al Toro di Cairo il secondo ragionamento non possa precedere il primo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nick - 1 anno fa

    Non è certo un Roberto Carlos o un Cafu ma Bruno Peres è un buon giocatore, ancora giovane e vive un momento negativo insieme a tutta la squadra. Dei tanti che se ne sono andati dal Toro con successiva poca fortuna, secondo me lui è quello che invece sfonderebbe in una squadra più tecnica. E se Cairo ha sparato 15M forse non ha detto proprio una sciocchezza, sebbene è un prezzo alto per un difensore. Spero cmq resti e cresca tra di noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Seagull'59 - 1 anno fa

    Per 15 milioni neanche la foto? Ma il poster a grandezza naturale gli diamo, oltre all’originale portato a spalle in trionfo!
    Ma chi, chi avrebbe il coraggio di sborsare una cifra del genere? Ma siamo seri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pimpa - 1 anno fa

    Lasciamo stare gobbi,bottigliette e bottigliengo e veniamo al merito dell’articolo.
    Io non credo che ci sarà una squadra pronta a offrire quindici milioncini per il nostro strabichetto;ma se ci fosse,tutto sommato io lo venderei perché la valutazione mi sembra generosa per le effettive qualità di Bruno. Ho scritto e ripeto che egli sa saltare facilmente l’uomo da metà campo in su,con una facilità e una velocità non comuni. Il problema viene dopo perché egli non ha tiro,non ha colpo di testa,non ha forza nei contrasti. E non vorrei parlare della fase difensiva che quel portento del nostro allenatore insiste a voler fargli fare,salvo poi lamentarsene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 1 anno fa

      Le mancanze che hai citato tu, ci sono più o meno tutte, e la valutazione dei 15 mln ci può stare in questo momento, così come pure l’idea che venderlo a quella cifra possa essere un affare. Però secondo me bisogna considerare che è una valutazione figlia di un momento negativo, in cui la squadra sta giocando male (anche se nelle ultime due partite c’è stato un leggero miglioramento), non arrivano i risultati, c’è molto poco entusiasmo. In un momento differente, la valutazione potrebbe essere parecchio più alta, quindi per incassare più soldi da una sua eventuale cessione, si deve necessariamente giocare bene ed ottenere risultati, e questo vale per il valore di tutti i giocatori. E poi per valorizzarlo, una strada potrebbe proprio essere quella di fargli fare un ruolo leggermente differente. Solo che Ventura è un allenatore molto rigido in questo senso, soluzioni alternative non ne prende in considerazione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fabrizio - 1 anno fa

    non ti curàr di lór, ma guarda e passa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. prawda - 1 anno fa

    Certo che trovare sei commenti su sei di un gobbaccio su un articolo del Toro sia quasi un record e credo che ancora una volta dimostri il livello di sportivita’ e di signorilita’ che da sempre contraddistingue societa’ e tifosi della squadra di Venaria. E’ probabile che qualche tifoso del Toro sia nuovamente andato a casa del Bottigliengo ma anche questa volta non ha aperto lui la porta; il risultato e’ che gli stipiti delle porte hanno nuovamente richiesto di essere alzati. Qualche tempo fa avevo scritto che il simpaticissimo ed intelligentissimo Bottiglietta era fastidioso come un foruncolo dove non batte il sole; devo dire che sta cercando di superarsi. Sulle battute ha bisogno di prendere ancora qualche ripetizione dal suo maestro Marotta ma sulla sportivita’ e capacita’ di ragionamento ha raggiunto il suo presidentissimo e non era impresa facile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ToroFuturo - 1 anno fa

    Alla fine lo venderà a meno di 15. (PS: intrusi sgraditi)

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy