Torino: per Barreto arriva il momento del congedo

Torino: per Barreto arriva il momento del congedo

Calciomercato / La telenovela finisce qui. Contratto in scadenza: stretta di mano, saluti e…grazie lo stesso

Ancora pochi giorni (settimane a dire il vero) e la stagione sarà ufficialmente chiusa. A luglio il calciomercato aprirà davvero i suoi battenti e i vari giocatori saranno liberi di accasarsi altrove. Ovviamente molte trattative – vedi quella che ha portato Dybala alla Juventus – sono e saranno già state chiuse da un pezzo, ma a rigor di norma i rispettivi contratti non potranno ancora essere depositati presso gli uffici della Lega. 

Il 30 giugno rappresenta quindi il termine ultimo della stagione 2014-2015, dal giorno successivo inizierà ‘virtualmente’ un nuovo campionato. Ergo, tutti i contratti scaduti, saranno considerati risolti e i vari giocatori rimasti senza squadra dovranno adoperarsi per trovare una nuova sistemazione professionale. 

Il Torino, entro il succitato termine previsto, dovrà necessariamente fare il punto della situazione riguardo i rapporti che legano al club giocatori come Molinaro, Castellazzi, Masiello, Basha, Maxi Lopez e soprattutto Vitor Barreto. Se per Molinaro il rinnovo non è affatto scontato (qui i dettagli), per Maxi Lopez il discorso è già praticamente chiuso,malmeno per quanto riguarda la prossima stagione: il club di via Arcivescovado eserciterà l’opzione unilaterale siglata a gennaio, dopodiché valuterà con attenzione come muoversi. 

Castellazzi e Masiello sembrano destinati a lasciare il capoluogo piemontese, mentre per Basha molto se non tutto dipenderà dai nuovi arrivi in mediana. Chi invece vede già scritto e segnato il proprio destino è l’attaccante italo-brasiliano Barreto: sarà addio, la telenovela granata vedrà terminare la sua ultima stagione nell’estate 2015. Non ci saranno sequel, né altri capitoli. La produzione ha deciso di non rinnovare la serie. Il contratto del giocatore scadrà al termine del mese, dopodiché l’attaccante sarà libero di trovare una nuova squadra. 

Tutto iniziò nell’agosto del 2012, prima stagione in Serie A del Torino targato Ventura. Il club non ebbe modo di trovare l’intesa con l’Udinese e tutto fu rimandato a gennaio. Quindi con il nuovo anno, Barreto arriva sotto la Mole con la formula della comproprietà: rinnovata a fine stagione, riscattata la scorsa estate. Di mezzo anche la squalifica a causa del calcio-scommesse, infine la rottura con il tecnico e tutto l’ambiente granata. 

Ora, dopo due stagioni e mezzo (virtualmente tre) il rapporto può considerarsi terminato. Il giocatore resterà svincolato, in attesa di un nuovo lido in cui sistemarsi. Il bilancio del club granata si alleggerirà di circa 1 milione e 200 mila euro lordi e tra pochi squilli e tanti tonfi, per Barreto arriverà il momento del congedo. Elegantemente: stretta di mano, saluti e…grazie lo stesso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy