Torino, per Gimenez si fa sul serio

Torino, per Gimenez si fa sul serio

di Valentino Della Casa – Torino-Gimenez, avanti tutta. La trattativa di cui potevate leggere ieri sera su Toro News sta iniziando a delinearsi sempre di più, con l’esterno/seconda punta del Bologna che ha superato nelle preferenze e nella buona riuscita della trattativa sicuramente Surraco, che ieri da Udine si diceva fosse in procinto di passare…

di Valentino Della Casa – Torino-Gimenez, avanti tutta. La trattativa di cui potevate leggere ieri sera su Toro News sta iniziando a delinearsi sempre di più, con l’esterno/seconda punta del Bologna che ha superato nelle preferenze e nella buona riuscita della trattativa sicuramente Surraco, che ieri da Udine si diceva fosse in procinto di passare a Livorno, voce tra l’altro confermata proprio dagli ambienti amaranto. Ecco perchè, oltre al già bloccato Alvarez, ci si è rivolti alla piazza rossoblu per ottenere il giocatore classe ’84 in cambio di Gasbarroni, in uno scambio si spera più felice rispetto a quello di un anno fa tra Rubin e Bernacci.

Henry Gimenez ha bene impressionato soprattutto il primo anno al Bologna. Dotato di buona corsa e una discreta tecnica, ha disputato in un totale di due stagioni 37 partite e segnato 6 goal, partendo però rare volte titolare. Pecca rilevante: gli infortuni piuttosto ricorrenti. In rossoblu ha tantissimi estimatori, a partire dalla dirigenza, che vorrebbe far sì che l’uruguagio possa avere più spazio questa stagione. Dopo l’interessamento sfumato del Chievo a inizio estate, nessuno si è però fatto avanti per rilevare il cartellino dell’esterno in prestito (così vogliono gli emiliani, che valutano il giocatore intorno al milione e mezzo). Fino all’altro ieri, quando il ds Petrachi contattava l’omologo Zanzi per proporre uno scambio di prestiti secchi con Gasbarroni.

Piccola precisazione. “Gas” potrà spostarsi solo con questa formula, o al massimo a titolo definitivo: entrando in scadenza questa stagione, non si potranno aprire compartecipazioni o inserire diritti di riscatto a meno che l’ex Genoa non rinnovi prima con il Torino.

Tornando alla trattativa con il Bologna, Zanzi è sembrato piuttosto possibilista all’idea dello scambio (pur essendo la squadra di Bisoli piuttosto coperta per quel ruolo). L’unico problema, come al solito, è l’ingaggio percepito dal fantasista granata. Detto che il Torino garantirebbe il 100% degli emolumenti di Gimenez (intorno ai cinquecentomila euro annui), altrettanto sembra non si possa dire per il Bologna, che vorrebbe pagare seicento dei settecentocinquantamila euro che Gasbarroni guadagna all’ombra della Mole.

Ecco perchè il Torino potrebbe allora ottenere un diritto di riscatto per il giocatore, se dovesse aiutare il Bologna a pagare una parte dell’ingaggio del fantasista ai margini della rosa di Ventura. Ci sarà da trattare, sicuramente. E potrebbe essere un discorso relativamente lungo, nonostante il mercato sia agli sgoccioli. Se per Alvarez, lunedì potrebbe essere il giorno della decisione definitiva, altrettanto non si può dire per Gimenez, per il quale si potrebbe addirittura chiudere mercoledì. A meno che non torni alla ribalta Surraco (o il più defilato Izco) a sparigliare le carte.

Ma questa, francamente, sembra un’ipotesi piuttosto remota.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy