Torino: per Glik idea adeguamento. Ventura e Petrachi possono rinnovare

Torino: per Glik idea adeguamento. Ventura e Petrachi possono rinnovare

Calciomercato / Cairo cerca di blindare il capitano e il timoniere del vascello granata. Prolungamento  in vista anche per il direttore sportivo

Il Torino lotta, crede nella rimonta europea. Sebbene il destino sia più che mai incerto, il club non resta fermo a guardare, anzi. La dirigenza mira al futuro, alla prossima stagione, ed è pronta a ripartire da due cardini fondamentali: capitan Kamil Glik e mister Giampiero Ventura. 

Per entrambi si profila sempre di più – sempre con meno condizionali e più certezze – la permanenza sotto l’ombra della Mole: per la prossima stagione e non solo. Per entrambi è tempo di colloqui con il presidente Urbano Cairo che da un lato dovrà dare qualche garanzia in più al suo allenatore e dall’altro premiare il centrale polacco per la serietà e la disponibilità mostrata in questi quattro anni in granata. 

ALZARE L’ASTICELLA – Come detto dal tecnico al termine della sfida contro la Roma – e ribadito alla Domenica Sportiva – a giugno si chiuderà il ”primo quadriennio, nel secondo sarebbe bello alzare l’asticella e riportare il Torino a lottare per le posizioni ambite dalle big del campionato”– un messaggio lanciato da Ventura. Un assist, colto al volo dal presidente Urbano Cairo che è pronto a prolungare il contratto del tecnico genovese e con esso anche quello del direttore sportivo Gianluca Petrachi. Un tandem che in questi anni ha dimostrato di saper lavorare molto bene assieme, riportando il Torino in Europa. Con ogni probabilità non saremo qui a commentare un rinnovo di 4 anni, ma più facilmente un prolungamento annuale, volto ad aprire il succitato secondo quadriennio. Dunque, un’estensione del contratto sino al 2017. 

GLIK: ADEGUAMENTO E POSSIBILE RINNOVO – Ventura e Petrachi vorrebbero qualche certezza in più, in vista di questa ‘nuova’ avventura in granata, la possibilità di trattenere il pezzi pregiati in rosa e magari aggiungerne da subito degli altri. Se il futuro di Darmian e Bruno Peres ad oggi appare sostanzialmente nebuloso, difficile da interpretare, molto più semplice è quello di Kamil Glik. Il capitano del Toro ha ribadito più volte di voler restare, quasi senza neanche prendere in considerazione i sondaggi arrivati dai migliori club europei. Un esempio di serietà e correttezza, dentro e fuori dal campo. Un vero leader, un vero top player che Cairo non sì farà strappare facilmente dalle mani. Anche per questo, è in cantiere l’idea di adeguare l’ingaggio del centrale polacco, portandolo a percepire uno stipendio in linea con i giocatori attualmente più pagati dal club.

Ingaggio praticamente raddoppiato e – di questo ne parleranno più avanti – prolungamento di un ulteriore anno, estendendo il contratto del capitano sino al 2018.

Battute iniziali, primi colloqui, prime cenni d’intesa. Il futuro del Torino è ancora da scrive, nel frattempo il club si attrezza e tira fuori carta e penna…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy