Torino, rinnovo Falque: trattativa in corso, fumata bianca non lontana

Torino, rinnovo Falque: trattativa in corso, fumata bianca non lontana

Calciomercato / Contatti in corso tra le parti, il contratto dello spagnolo dovrebbe essere esteso sino al 2022

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Iago FalqueTorino, il legame è destinato ad essere prolungato. Sono in atto, come raccontato nei giorni scorsi, le trattative per il rinnovo di contratto dell’attaccante spagnolo con il club granata, che attualmente prevede un ingaggio da circa 1.5 milioni sino al 2020. C’è un’intesa di massima tra l’entourage del giocatore, capitanato dall’agente Gabriele Giuffrida, e il direttore sportivo del Torino, Gianluca Petrachi: gli emolumenti dovrebbero avvicinarsi ai 1.8 milioni a stagione, con scadenza del contratto prolungata sino al 2022. In questa fase è il momento della risoluzione dei dettagli, con la contrattazione che non può ancora dirsi pienamente conclusa: ma la fumata bianca non è lontana, l’intenzione comune di entrambe le parti – già manifestata durante il mercato estivo – era quello di arrivare al rinnovo, a bocce ferme, a mercato chiuso.

SCELTA COMUNE – Il Torino blinderà così un giocatore che ha dimostrato sul campo di meritare considerazione, segnando 24 reti in due stagioni partendo dalla posizione di esterno offensivo. Allo stesso tempo, la scelta di Falque è quella di mettere radici a Torino, il club ha trovato stabilità dopo una carriera che lo ha visto cambiare nove maglie in sette anni. In estate, diverse sono state le società, italiane ed estere, che lo hanno cercato più o meno direttamente. Lo spagnolo, di comune accordo col Torino, ha sempre detto di no, consapevole di avere a Torino un ruolo da protagonista in una società ambiziosa. Le parole di un mese fa dopo il match contro la Roma avevano lasciato qualche dubbio, ma il campo ha detto che Falque è un titolare del Torino di Mazzarri, avendo assimilato anche il processo che lo ha portato a spostarsi da esterno a mezzapunta. Durante Udinese-Torino, lo spagnolo è incappato in un lieve infortunio muscolare che gli farà saltare una o due partite, ma la sostanza non cambia: Falque è un giocatore chiave per il Torino, di oggi e di domani. E presto le firme sul nuovo contratto lo sanciranno.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 2 mesi fa

    Giusto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

    Questa notizia per me equivale a un vero colpo di calcio mercato…..
    Se Iago terminasse la carriera a Torino ,magari da Capitano, penso che dovremmo esserne tutti felici.
    Classe , serietà professionale e spirito di abnegazione , di lui possiamo dire che può avere incappato in qualche partita sottotono ma mai che ha tirato indietro la gamba, insomma un vero leader silenzioso ……Se un rinnovo non lo merita lui ditemi voi chi…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 2 mesi fa

      Concordo caro fratello @alessandro, ma evidentemente c’è qualcuno che invece ritiene che Iago non meriti il rinnovo dato il “non mi piace” alle Tue parole… Il mondo è bello perché è vario, evidentemente costui crede anche che la Terra sia piatta e che i gobbi abbiano sempre vinto correttamente senza mai doparsi o corrompere gli arbitri….contento Lui…
      FV♥G!!! SEMPRE!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        Ognuno ha il suo personale gobbo spolliciatore. Non lo sapevi ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. CUORE GRANATA 44 - 2 mesi fa

    Che Iago estenda il contratto è ottima notizia auspicata da tutti noi tifosi che lo apprezziamo sia come calciatore che come ragazzo dimostrando un sincero attaccamento alla ns. maglia.L’augurio quindi è che continui ad essere un protagonista in questo Toro nel ruolo di “mezza punta” alle spalle di Belotti\Zaza. Magari segnerà meno su azione ma si farà valere con assist, calci piazzati e perché come rigorista designato.Credo che non si possa rinunciare a due “punte di ruolo” ed auspico che WM senza tentennamenti già da Domenica metta in campo una formazione consona ed equilibrata che non consideri la “difesa a tre” un dogma irrinunciabile. Dimostri di non essere “una capa tosta” come il suo predecessore!Condivido il pensiero della Madama granata: perché non Parigini al posto dell’acciaccato e finora abbastanza deludente Soriano?FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 2 mesi fa

      Fratello @cuore, provo a risponderTi io: innanzi tutto si tratta di una questione di “fisicità” diversa…Soriano è fisicamente messo meglio di Parigini che oltretutto ha pure una impostazione diversa di gioco, casomai Parigini potrebbe andare al posto di Berenguer, però il Berenguer visto ad Udine non è stato affatto male, anzi! Quindi Soriano quando sarà al 100% vedrai che là in mezzo farà ancora più differenza di quanto non la faccia già ora….Poi Ti dico che secondo me Domenica prossima non giocherà Soriano ma giocheranno Aina Rincon Baselli Meité Berenguer, questi saranno i 5 iniziali, con Belotti e Zaza, anche se personalmente avrei tanto voluto vedere Edera e Belotti, considerato che Edera E’ il sostituto naturale di Iago, quindi se non lo fai giocare adesso che Iago è fuori per infortunio, quando???
      Un saluto…
      FV♥G!!! SEMPRE!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy