Torino, sirene belghe per Diop: si cerca il prestito con opzione all’estero

Torino, sirene belghe per Diop: si cerca il prestito con opzione all’estero

Calciomercato / Il Torino cerca di liberare un altro posto da extracomunitario, ma in vista del 2016-2017…

 

Le strade di Abou Diop e il Torino sono da tempo separate, nei fatti: come è noto, l’attaccante classe 1993 non è stato preso in considerazione per il gruppo che ha iniziato la stagione 2015-2016. 

Diop – che possiede lo status di extracomunitario – al momento si sta quindi allenando da solo, in attesa di trovare una sistemazione in una società che punti su di lui. È legato però al Torino con un contratto sino al 2018. I granata, come appare chiaro, non contano più sul giocatore per i progetti futuri e quindi pensano anche a una cessione a titolo definitivo. Questa, però, liberebbe un posto per gli extracomunitari solo se effettuata l’anno prossimo. Il Torino, infatti, ha già liberato i due posti disponibili con gli addii di Avramov e Larrondo e, ipoteticamente, potrebbe già concludere i due acquisti di calciatori extracomunitari dall’estero consentiti dalla FIGC in questa sessione di mercato. 

Ecco perché il Torino vedrebbe di buon occhio una cessione di Diop in prestito con diritto di riscatto. Una formula che permetterebbe al Torino di liberare un posto per gli extracomunitari l’anno prossimo, nell’estate 2016. Sull’attaccante si sono fatte avanti diverse società, sia con il Torino che con il procuratore: in Italia (Lecce in primis), ma soprattutto all’estero. In questo senso, sono pervenute in particolare un paio di offerte dalla Jupiler League, la serie A belga. 

Il Torino, quindi, sta pensando in questi giorni a sistemare anche Abou Diop. Una vicenda che avrebbe un significato che non si ferma alla mera sistemazione di un esubero…. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy