Toro, gli esuberi altrui possono essere una risorsa

Toro, gli esuberi altrui possono essere una risorsa

Calciomercato / Le ‘liste’ bloccate a 25 giocatori anche nella Serie A costringono società come Udinese e Genoa a dover sfoltire la rose: possono nascere occasioni di mercato

Commenta per primo!

Il nuovo campionato che comincerà il 22 agosto avrà una importate novità, di cui si è già molto parlato: la limitazione della rosa delle squadre a 25 giocatori e l’obbligo di avere in rosa almeno 4 giocatori provenienti dal proprio vivaio e 4 provenienti da vivai italiano ( o in alternativa, per il primo anno, anche 8 da settori giovanili italiani). Queste norme però rischiano di generare un particolare problema per molte società: quello degli esuberi. Giocatori cioè che non rientrano nel progetto tecnico dei vari allenatori e ai quali si deve trovare una nuova sistemazione. Sono diverse le squadre ad avere questo problema, che però per altre compagini può diventare paradossalmente un vantaggio: questa situazione infatti può generare sul mercato offerte inaspettate, con buoni giocatori che magari si ritrovano messi sul mercato dalle rispettive squadre di appartenenza che non hanno più posto per loro e che quindi possono essere prelevati a prezzi più modici.

Un caso esemplificativo molto interessante è quello dell’Udinese che ha una rosa al momento di quasi 40 elementi. E’ chiaro che questo numero andrà sfoltito in maniera netta prima dell’inizio del campionato, ed ecco che possono crearsi offerte interessanti. Giocatori come Bruno Fernandes, Nico Lopez, Guilherme, solo per citarne tre tra molti, potrebbero lasciare il Friuli nel prossimo mese e mezzo che manca all’inizio della nuova Serie A. Si tratta di elementi che possono tornare utili per completare una rosa come quella del Torino, che è in parte formata ma alla quale mancano alcuni innesti in diversi reparti (ad esempio in attacco).

Bruno Fernandes (fonte: milannews24)

Discorso analogo si può fare per il Genoa, un’altra società che ha fatto finora un mercato con tante entrate e poche uscite; tra i liguri potrebbero non trovare posto in squadra giocatori come l’ex granata Panagiotis Tachtsidis, Strasser o anche un giocatore di fantasia come Fetfatzidis, che in prestito al Chievo ha giocato pochissimo nella seconda parte dell’ultima stagione. Uomini di talento che magari altrove potrebbero invece dare un contributo importante.

Ioannis Fetfatzidis (fonte: serieanews.com)

Insomma, questo è un argomento sul quale vale la pena stare vigili, chissà che da qui a fine agosto qualche esubero delle altre squadre non possa diventare invece una pedina importante per il Torino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy