Toro in fase riflessiva sul mercato

Toro in fase riflessiva sul mercato

In questo frangente del mercato granata tutto tace, non sono previste novità nelle prossime ore, così come garantisce Antonelli, reduce dai tre giorni in Sardegna dove si è tenuto il primo Workshop del Toro. Il neo amministratore delegato ha espresso tutto il suo entusiasmo per questa iniziativa vincente, che sarà sicuramente ripetuta negli anni a venire. Per quanto riguarda invece acquisti e cessioni…

In questo frangente del mercato granata tutto tace, non sono previste novità nelle prossime ore, così come garantisce Antonelli, reduce dai tre giorni in Sardegna dove si è tenuto il primo Workshop del Toro. Il neo amministratore delegato ha espresso tutto il suo entusiasmo per questa iniziativa vincente, che sarà sicuramente ripetuta negli anni a venire. Per quanto riguarda invece acquisti e cessioni future non c’è nulla di nuovo in programma. Antonelli ha fatto intedere che solo Franceschini può smuovere la situazione per arrivare a Mantovani e Lanna del Chievo, se l’ex difensore della Reggina accetterà il trasferimento (sta valutando la possibilità in questi giorni) allora si potrà procedere alla chiusura della trattativa. Questo lascia intendere che al momento anche la pista Parisi si è leggermente raffreddata.

Cioffi è un altro giocatore che potrebbe andarsene, destinazione Parma dove è stato richiesto dal neo mister Di Carlo, il quale rivorrebbe con sè uno dei perni principali della difesa che aveva al Mantova. Tra Parma e Torino c’è stata qualche scaramuccia recente sul mercato, i granata hanno soffiato ai ducali Di Michele, mentre gli emiliani sono giunti prima su Reginaldo, per cui Ghirardi, qualora decidesse di accontentare il suo allenatore, cercherà di tirare un po’ sul prezzo per il difensore fiorentino. Ovviamente Novellino avrà l’ultima parola, nella sua difesa ha sempre giocato una torre ed è impensabile che possa puntare su Melara che, se dovessero andare a buon fine le cessioni di Franceschini e Cioffi, resterebbe uno dei pochi difensori della vecchia guardia.

Rimane da definire anche il ruolo del secondo portiere, considerando che Taibi probabilmente se ne andrà all’Ascoli. Si è parlato nelle ultime ore di Sicignano, anch’egli in forza al Chievo Verona, dove quest’anno ha collezionato 17 partite in campionato, più due presenze internazionali, una in Champions League e l’altra in Coppa Uefa. Antonelli però non ha voluto rivelare nessun nome riguardo ad un eventuale nuovo portiere di riserva. Sul mercato c’è anche Avramov, rientrato alla Fiorentina dopo aver disputato un buon campionato in prestito al Treviso, dove ha giocato ben 38 match.

Antonelli inoltre ha smentito categoricamente un possibile scambio con la Fiorentina tra Barone e Bojinov, anzi il Toro, proprio secondo le parole dell’amministratore delegato, non è mai stato interessato seriamente al centravanti bulgaro. "Sono state travisate alcune mie parole", ha ricordato Antonelli. "Io ho detto che noi eravamo attenti a tutte le situazioni che si sarebbero potute creare, ma questo non vuol dire che abbiamo trattato seriamente Bojinov". Tra le righe si intuisce che il comportamento tenuto in questi giorni dalla punta viola ha fatto in parte rientrare l’interesse nei suoi confronti.

Cairo sta costruendo una squadra solida anche dal punto di vista comportamentale e di certo prima di inserire nuovi elementi valuterà anche attentamente il carattere dei giocatori. Antonelli ha concluso dicendo: "In questi giorni stiamo riflettendo come muoverci prossimamente. Il più è fatto, ora si parte per il ritiro poi si vedrà, anche per le eventuali cessioni dei giocatori a nostra disposizione". In pratica il 12 luglio saliranno a Malles i calciatori attualmente in rosa, strada facendo verrà fatta qualche "correzione" in corsa. Intanto il Torino ha reso noto in data odierna che il calciatore della Primavera Serhiy Predko è stato ceduto in prestito alla Pro Sesto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy