Toro, un mercato veloce per impegni su tre fronti

Toro, un mercato veloce per impegni su tre fronti

Calciomercato / La rosa deve essere folta e pronta al più presto e non si accetteranno “tira e molla” di mercato: ecco le date di tutti gli impegni

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Per la prima volta dalla stagione 2002-2003 il Torino, nella stagione che si inizierà a preparare subito, a inizio luglio, sarà impegnato su tre fronti. Campionato, Coppa Italia ed Europa League richiederanno una rosa folta, con almeno due alternative per ruolo e che offra anche la possibilità di cambiare modulo all’occorrenza.

LE DATE DEGLI IMPEGNI – Il Toro, che si radunerà il prossimo 30 giugno per svolgere la prima settimana di ripresa in città, dovrà affrontare l’andata del terzo turno di Europa League il 31 luglio, mentre il ritorno sarà il 7 agosto. L’eventuale spareggio di qualificazione alla fase a gironi avrebbe invece luogo il 21 e il 28 agosto. Per quanto riguarda la Serie A, invece, la prima giornata avrà luogo il 31 agosto, mentre in Coppa Italia, competizione in cui il Toro scenderà in campo direttamente negli ottavi di finale in virtù del settimo posto raggiungo nell’ultima Serie A, i granata scenderanno in campo il 14 gennaio, in una gara secca che si giocherà in casa e che varrà l’accesso ai quarti, di nuovo una gara secca il cui campo di gioco sarà deciso dal sorteggio e che sarà disputata il 4 febbraio.

UN MERCATO VELOCE MA OCULATO – Insomma, l’entità degli impegni dipenderà ovviamente dai risultati del campo, essendo garantite solo due partite di Europa League e una di Coppa Italia. Il Toro, però, vuole arrivar lontano in tutte le competizioni. Ecco perché il DS Petrachi vuole allestire una rosa ampia che offra le adeguate garanzie, e lo vuole fare in fretta. Ovviamente, però, quest’esigenza va contemperata con quella prettamente economico-finanziaria: il Toro deve agire con oculatezza senza svenarsi ove non ce n’è la necessità. Ecco perché il DS agirà in questi giorni con particolare determinazione.

Quest’anno, insomma, a differenza di quanto successo in passato, non ci sarà spazio per i soliti “tira e molla” mercatari. Il tempo stringe e il Toro non vuole essere coinvolto in trattative-fiume o ad aste infinite. Ci si muoverà in fretta, e confermarlo ci sono i tre acquisti già effettuati a metà giugno. Qualora ci si dovesse imbattere in società che nicchiano o che puntano a dilungare i tempi, si virerà su altri obiettivi. Il Boca Juniors (per Sanchez Mino) e il Napoli (per El Kaddouri) sono avvisati…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy