Alfred Gomis “Ragno nero” di Cesena, esordio per Chiosa. Lega Pro: in cinque sono titolari

Alfred Gomis “Ragno nero” di Cesena, esordio per Chiosa. Lega Pro: in cinque sono titolari

Italia Granata / Alfred Gomis mantiene la porta inviolata contro Parigini. Fissore e Andria, arriva un’altra sconfitta. Lescano, stavolta è panchina

Alfred Gomis Cesena

Ecco la puntata odierna di Italia Granata con il resoconto sul week-end dei calciatori in orbita Toro. In Serie B giocano titolari Aramu (non brillante come tutto il Livorno), Chiosa (esordio stagionale) e Alfred Gomis (bella partita in casa del Perugia: è lui a meritare ancora la copertina della puntata). In Lega Pro, Diop sbaglia delle buone occasioni, giocano titolari Gyasi, Graziano e Parodi.

Manca all’appello Lys Gomis, che sarà impegnato col suo Frosinone stasera alle 19 contro l’Empoli, e Juan Sanchez Mino, che giocherà stanotte con il suo Estudiantes contro il Newell’s Old Boys.

SERIE B

ARAMU (Livorno) – Cade il Livorno di Panucci, per la prima volta in stagione, che perde in casa 1-2 contro l’ambizioso Spezia di Bjelica. Titolare Mattia Aramu, reduce da un supergol nello scorso turno in casa della Ternana. Il talento classe 1995 però, schierato da Panucci come esterno destro del 4-2-3-1, non brilla particolarmente. Una sua copertura non perfetta su Migliore concorre all’azione del primo gol spezzino di Situm; spreca anche una discreta chance su una ribattuta che poteva essere meglio sfruttata. In generale si sacrifica moltissimo, ma non è una grande giornata in quanto a spunti offensivi (VOTO: 5.5).

BARRECA (Cagliari) – Il Cagliari fatica ma vince, 3-2 in casa col Latina, e scavalca il Livorno assicurandosi la vetta della classifica di Serie B. Purtroppo resta ancora in panchina Antonio Barreca; il laterale sinistro classe 1995 al momento patisce la presenza nel suo ruolo del talentuoso Murru. L’esordio con la maglia rossoblù è ancora rimandato.

ALFRED GOMIS (Cesena), PARIGINI (Perugia) – Pareggio a reti bianche nel match tra Perugia e Cesena, che vedeva il Torino spettatore interessato visto che si confrontavano Vittorio Parigini e Alfred Gomis. Davanti al CT dell’Under 21 Gigi Di Biagio (che ha già convocato in estate l’attaccante) Parigini entra al 14’ della ripresa, quando Bisoli lo ha inserito per provare a dare una scossa alla partita: come lo stesso allenatore ha confessato in conferenza stampa, Parigini sa dare il meglio quando entra a partita in corso. Questa volta, però, Vittorio non riesce a farsi vedere molto, e il Perugia deve accontentarsi di un pari (VOTO: 5.5). Ottima gara, invece, per il portiere classe 1993, che viene aiutato dai legni, ma è bravissimo nel primo tempo in uscita bassa su Spinazzola e in apertura di ripresa su un tiro da distanza ravvicinata di Rizzo. E a Cesena già lo chiamano “il ragno nero”! (VOTO: 6.5)

ROSSO (Brescia) – Boscaglia al momento considera Rosso come arma da sfruttare nella ripresa, a difese avversarie stanche, e lo conferma anche al “Del Duca” di Ascoli facendo entrare il talento del Torino al 25’ della ripresa. Pochi spunti offensivi, ma tanto sacrificio nei ripiegamenti a caratterizzare la prestazione di Rosso (VOTO: 6). In attesa della prima da titolare… Da segnalare, nell’Ascoli, un’altra presenza da titolare per Davide Cinaglia, difensore formalmente tutto dei bianconeri ma ancora in orbita Toro. La gara è terminata 0-0.

 

Rosso

CHIOSA (Avellino) – Finalmente Tesser concede l’esordio stagionale a Marco Chiosa, nella gara che l’Avellino ha perso ieri al San Nicola di Bari (2-1). Per l’occasione il tecnico ha cambiato modulo passando alla difesa a tre e allora ecco che il mancino classe 1993 è tornato utile come terzino alla “Moretti”, in quello che è il suo ruolo naturale. Non una cattiva prestazione da parte sua, ma la difesa è andata in sofferenza come reparto e anche lui ne ha risentito. E’ uscito al 26’ della ripresa per far posto all’attaccante Mokulu. (VOTO: 5.5)

LEGA PRO

THIAO (Cuneo) – Il Cuneo perde in casa col Pavia (2-3) e resta fanalino di coda, a zero punti, del Girone A di Lega Pro. Il tecnico Iacolino tiene ancora in panchina Ousseynou Thiao, centrocampista classe 1996 del Torino.

MORRA, FISSORE (Fidelis Andria), BONIFAZI (Benevento) – Fidelis Andria – Benevento (terminata 0-1 per i giallorossi grazie a una rete al 94’) avrebbe potuto essere un match dal forte sapore granata, con quattro potenziali protagonisti che l’anno scorso erano parte della Primavera del Torino Campione d’Italia. Ha giocato però il solo Fissore, come sempre titolare nella difesa degli azzurri di Puglia; nello scorso week-end è arrivato il primo goal da professionista, stavolta c’è un pomeriggio poco esaltante: Fissore, infatti, in occasione della rete si fa saltare da Ciceretti con un dribbling secco (VOTO: 5.5). D’Angelo non ha avuto a disposizione Claudio Morra, fermo per infortunio da dieci giorni. Nel Benevento, è rimasto in panchina Kevin Bonifazi, difensore classe 1996 di proprietà del Torino, ed è entrato a dieci minuti dal termine Michele Troiani, il terzino destro l’anno scorso protagonista agli ordini di Longo ma che oggi è di proprietà Chievo.

SUCIU, DIOP (Lecce) – Continua a non esaltare il Lecce di Asta, che nella giornata di sabato non va oltre l’1-1 sul campo del Martina. Per l’occasione, il tecnico ex Toro ha tenuto fuori Sergiu Suciu, protagonista di un avvio di stagione sicuramente non esaltante: schierato titolare nelle prime tre partite, il romeno non ha convinto appieno. Esordio dal 1’ e novanta minuti, invece, per l’attaccante di proprietà Toro Abou Diop, che va vicinissimo al gol in un paio di occasioni. Nel primo tempo una sua conclusione deviata finisce sul palo; nella ripresa, da posizione ravvicinata di testa non conclude con la dovuta cattiveria e permette al portiere avversario di arrivarci. Per lui tanto movimento, ma poca lucidità sottoporta (VOTO: 5.5)

LESCANO (Melfi) – Arriva la prima panchina della stagione per Facundo Lescano. L’attaccante classe 1996 ha giocato titolare nelle prime giornate ma non ha brillato. Palumbo, tecnico del Melfi, ha deciso di lasciarlo in panchina per la gara persa in casa del Foggia (1-0).

GRAZIANO (Renate) – Il Renate porta a casa un buon 0-0 dal terreno del Pordenone. Buone notizie per il Torino, perché Graziano gioca titolare come esterno destro nel centrocampo a quattro di Boldini. La prestazione del biondo classe 1995 è buona. Viene sostituito al 37’ della ripresa da Romanò (VOTO: 6)

PARODI (Ancona) – Vince l’Ancona al “Del Conero”: 1-0 contro L’Aquila, rete di Lombardi. Altri novanta minuti per Luca Parodi come terzino destro della difesa a quattro: il giocatore classe 1995, di proprietà del Torino, è un titolare di mister Cornacchini. La prestazione è al solita importante per quantità e qualità (VOTO: 6.5)

Parodi
Luca Parodi con la maglia dell’Ancona (foto corriereadriatico.it)

 

 

PROIA (Pistoiese) – La Pistoiese pareggia 0-0 in casa contro il Santarcangelo; non prende parte alla gara Federico Proia, centrocampista classe 1996 del Torino.

GYASI (Carrarese) – Gli apuani di Carrara centrano il primo successo superando in casa 1-0 il Tuttocuoio di Cristiano Lucarelli. Si conferma titolare Emmanuel Gyasi, che sta trovando quella continuità che l’anno scorso, tra Pisa e Mantova, non aveva vissuto. Remondina gli conferma la fiducia come centravanti del 4-3-3, Gyasi mette in campo una prestazione vogliosa e tiene molto impegnata la difesa toscana. Esce al 33’ per Erpen (VOTO: 6)

SERIE D

Nell’ultima giornata di Serie D, i giovani granata in prestito a giocare titolari sono Cizza (portiere dell’ OltrepòVoghera, 6-0 al Borgosesia), Dalmasso (difensore del Pinerolo, 4-0 al Ligorna), Bambino (portiere del Chieri, 3-1 al Bra) Cochis (difensore del Monza, perso 2-1 in casa del Piacenza) e Maurice Gomis (portiere del Delta Rovigo, 2-0 al Castelfranco).

PRIMAVERA

D’ORAZIO (Carpi) – Crolla il Carpi di Bortolas che perde in casa, 0-3 contro la Sampdoria. Il centrocampista in prestito dal Torino Andrea D’Orazio mette a segno un’altra presenza, entrando al 34’ del secondo tempo, quando ormai i giochi erano fatti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy