Altra mazzata al Parma, deferita la società dalla federazione

Altra mazzata al Parma, deferita la società dalla federazione

Caos Parma / Palazzi, oltra alla squadra, deferisce Manenti e Leonardi, ora si rischiano altri punti di penalizzazione in classifica

Una nuova bufera sembra prospettarsi all’orizzonte del Parma, infatti la società emiliana rischia una nuova penalizzazione di punti dalla federazione, dopo i tre che già gli sono stati tolti. La Co.Vi.So.C ha fatto una segnalazione al procuratore federale Stefano Palazzi, il quale ha deciso di deferire al tribunale federale nazionale i legali rappresentante pro-tempore della società gialloblù Giampietro Manenti e Pietro Leonardi “per non aver documentato agli organi federali competenti l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale” nonché “per non aver documentato agli Organi federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale”. Oltre ai due rappresentanti ben noti della società, viene deferito anche il Parma calcio stesso in quanto aveva una responsabilità diretta della vicenda. 

Non c’è ancora fine alle sofferenze e alle pene della squadra emiliana, e con lei dei propri tesserati e dei tifosi, che ora rischia nuovamente ulteriori provvedimenti dalla federazione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy