Il Cagliari rischia in casa della Sampdoria, sfida d’alto vertice tra Lazio e Fiorentina

Il Cagliari rischia in casa della Sampdoria, sfida d’alto vertice tra Lazio e Fiorentina

Serie A / Ecco nel dettaglio la 26° giornata di campionato: Parma – Atalanta si gioca

Settimana impegnativa per molte squadre impegnate non solo in campionato, ma anche in Coppa Italia: la Juventus, archiviato il sorprendente k.o di ieri sera allo Stadium contro la Fiorentina, cercherà punti scudetto nel posticipo di lunedì sera contro il Sassuolo. Napoli e Lazio, dopo essersi sfidate mercoledì nella semifinale d’andata, ospiteranno rispettivamente Inter e Lazio per proseguire la loro marcia in zona Chiampions League. Rispetto alla giornata precedente dove le squadre erano scese in campo con quindici minuti di ritardo per solidarietà nei confronti dei tesserati del Parma, le partite inizieranno regolarmente come indicato da calendario.

ANTICIPI – Sabato 7 marzo spicca al Marassi di Genova la sfida tra Sampdoria e Cagliari con i padroni di casa nettamente favoriti, dopo l’ottima vittoria ottenuta la scorsa domenica in casa dell’Atalanta. Chi dovrà provare a rialzare la testa è proprio la squadra di Zola, reduce da due sconfitte consecutive contro Inter e Verona: un’altra disfatta potrebbe pregiudicare il cammino di Zola alla guida dei rossoblù. Alle 20:45 invece Il Milan riceverà il Verona, galvanizzato dal successo ottenuto sette giorni fa al Sant’Elia contro il Cagliari; i rossoneri sono chiamati a una prova di continuità se vogliono credere ancora nel passaggio in Europa League e dovranno cancellare al più presto lo scialbo 0-0 ottenuto sabato scorso contro il Chievo Verona.

DOMENICA ROVENTE – Si comincia alle 12:30 con la sfida delicatissima tra Cesena e Palermo: la squadra allenata dal tecnico Di Carlo cercherà di fa valere il fattore “Manuzzi”, campo imbattuto dal 18 gennaio 2015 (2-3 per il Torino), mentre i rosanero proveranno a invertire il loro trend negativo in trasferta che li vede orfani dei tre punti da più cinque di mesi con l’ultimo blitz in casa del Milan di Inzaghi. Alle 15 invece andranno in scena quattro gare, con la sfida tra Parma e Atalanta che si giocherà come comunicato dal club ducale. A scendere sicuramente in campo invece Chievo e Roma, con quest’ultimi chiamati a vincere dopo tre pareggi di fila (non ultimo quello di lunedì in casa contro la Juventus), Empoli e Genoa, due squadre tanto affascinanti quanto entusiasmanti, che non faranno mancare lo spettacolo al Castellani ed infine Udinese e Torino, con i bianconeri alla ricerca della chiave di svolta di una stagione fin qui poco esaltante. In serata il Napoli ospiterà l’Inter di Mancini: ai biancazzurri la tradizione, il pronostico e una classifica decisamente migliore rispetto a quella dei nerazzurri, con quest’ultimi che  tenteranno un colpaccio che manca dal 18 ottobre 1997 quando con la rete di Galante e l’autogol di Turrisi la squadra allenata dall’allora Gigi Simoni riuscì a espugnare il San Paolo vincendo per 2-0.

POSTICIPI – Sfida d’alto vertice quella di lunedì sera all’Olimpico di Roma che vedrà la Lazio ospiterà una lanciatissima Fiorentina, trascinata dalle prodezze del talentuoso Salah; i biancocelesti invece cercheranno la terza vittoria consecutiva per rimanere agganciati al treno che porta dritto all’Europa che conta. Chiude infine Juventus-Sassuolo con quest’ultimi in leggera flessione e reduci da tre sconfitte consecutive con Fiorentina, Napoli e Lazio. Sfida fondamentale per la squadra di Allegri che proverà a cancellare il brutto pareggio ottenuto lunedì sera in casa della Roma e l’inaspettata sconfitta di ieri contro i ragazzi di Montella.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy