Caso Lucioni, il medico: “Gli ho dato io il Clostabol”

Caso Lucioni, il medico: “Gli ho dato io il Clostabol”

Serie A / Il ragazzo era risultato positivo ai test antidoping dopo il match contro il Torino: ora arriva la confessione del medico

Il capitano del Benevento Lucioni, dopo la partita contro il Torino (terminata 0-1 per i granata), era stato sottoposto a controlli antidoping, ai quali era risultato positivo. Il ragazzo si era sempre dichiarato innocente, dicendo di non aver mai assunto il Clostabol, sostanza anabolizzante proibita. Ed ora arriva anche la conferma che il ragazzo non era a conoscenza di aver assunto quella sostanza, grazie alle dichiarazioni del medico del Benevento Walter Giorgione, che ha confessato davanti alla Procura Antidoping di Nado: “Ho dato io il il Clostabol a Lucioni.

Il modo in cui avrebbe somministrato il Clostabol a Lucioni è stato spiegato proprio dallo stesso medico, che ha ammesso di avergli spruzzato del cicatrizzante con quella sostanza proibita al suo interno.

Nonostante Lucioni sia stato in buona fede, a causa del precedente creato dall’atleta norvegese Therese Johaug, il ragazzo potrebbe rischiare in ogni caso una lunga squalifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy