Chiamatela “Zona Diop”. Parigini sgomita per avere più spazio

Chiamatela “Zona Diop”. Parigini sgomita per avere più spazio

Italia Granata / L’attaccante segna la quinta rete col Matera nel recupero della partita con l’Ischia. Bene l’attaccante classe 1996, che vuole essere protagonista

 

Ritorna su TN Italia Granata: l’uomo copertina di oggi è Abou Diop, che segna la sua quinta rete in quel di Matera, ed è nuovamente una rete pesante. Per il resto, sono tante stavolta le defezioni, tra infortuni, squalifiche e soste di campionato (quello Primavera e quello Argentino). Segnaliamo un buon Vittorio Parigini, che reclama più spazio in questo finale di campionato col Perugia, mentre per Aramu c’è una prestazione sotto il livello recente.

Mancano all’appello: i “veneti” del Cittadella, Antonio Barreca (squalificato) e Filippo Scaglia (acciaccato); Simone Verdi, ancora rimasta fuori da Atalanta – Empoli per i postumi di una lesione al flessore; Nicolò Sperotto ancora fuori dal Cosenza dopo essere stato operato di pubalgia; i giocatori in prestito nel Campionato Primavera che ha osservato un turno di riposo (ovvero i vari Caronte, Lentini, Monni e Tahiraj), così come gli argentini Sanchez Mino e Larrondo, il cui torneo sudamericano riprenderà il prossimo week-end; anche Marko Vesovic ha dovuto saltare la partita di campionato del Rijeka per squalifica.

SERIE B

PARIGINI (Perugia) – Il Perugia pareggia in casa, 1-1 col Livorno. E’ una mezza occasione persa per entrambe, in lotta per un posto nei play-off. Gioca un tempo Vittorio Parigini, il miglior classe 1996 prodotto dal vivaio del Torino, entrando nella ripresa. Il suo è un ottimo impatto sulla partita: non trova il gol, ma regala tante buone giocate, contribuendo al cambio di ritmo della squadra dopo un primo tempo fiacco. Tenuto piuttosto inspiegabilmente fuori da Camplone per parecchie partite, nella parte finale di stagione la sua freschezza potrebbe essere utile al Perugia. (Voto: 6,5)

LYS GOMIS, ARAMU (Trapani), STEVANOVIC (Spezia) – Senza storia il match del “Picco” tra Spezia e Trapani, che finisce 3-0. Titolari tra i siciliani di Cosmi sia Lys Gomis che Aramu. Il portiere non ha colpe particolari sui tre gol presi, anzi, nei primi minuti iniziali respinge come può gli attacchi dei liguri. Ma capitola al 17′ sul rigore di Catellani e da lì in poi passerà un pomeriggio faticoso (Voto: 6). Passaggio a vuoto per il trequartista classe 1995, invece: troppi palloni sbagliati – cosa per lui insolita – e poca verve offensiva. Cosmi lo sostituisce all’ottavo della ripresa con Ciaramitaro (Voto: 5). Solo uno spezzone per Alen Stevanovic: il tecnico degli spezzini Bjelica gli concede solo l’ultimo quarto d’ora finale. Ma la partita era già finita e calata nel ritmo. (Voto: ng)

SUCIU (Crotone) – Male anche il Crotone, che perde 3-0 a Modena. Titolare Sergiu Suciu, che però stavolta offre una prova non esaltante, non aiutato comunque dal resto della squadra. Per lui solo un paio di tiri in porta senza successo. Esce all’intervallo per l’ex Primavera Juventus, Padovan (Voto: 5,5)

ALFRED GOMIS, CHIOSA (Avellino) – Un’altra panchina per Alfred Gomis nella gara che l’Avellino pareggia in casa con la Virtus Entella (1-1). Il tecnico dei campani, Rastelli, sta ultimamente concedendo un po’ di spazio in più al secondo Frattali. Chiosa invece si vede riconfermare titolare dopo il pesante errore di Vicenza (uno dei pochi della sua annata) e risponde presente, giocando una partita senza sbavature, anche se forse avrebbe potuto fare qualcosina in più su Cutolo nell’azione del gol ligure. (Voto: 6)

LEGA PRO

DIOP (Matera) – Quella che viene chiamata “zona Cesarini” i tifosi del Matera ormai l’hanno trasformata in “zona Diop”: ancora tenuto fuori dalle scelte singolari di Auteri, l’attaccante timbra il quinto gol stagionale nel recupero, poco prima del fischio finale, regalando ai lucani i tre punti in casa dell’Ischia (1-2). E non è l prima volta che l’attaccante senegalese segna sul tramonto delle partite… In Campania, Diop entra all’intervallo e gioca una bella partita, di sacrificio e sponde, finchè non trova la rete trasformando una delle poche occasioni avute. Il passo indietro di categoria compiuto a gennaio (dalla Serie B con la Ternana alla Lega Pro col Matera) ha certamente giovato ad Abou, che sembra aver trovato quella che al momento è per lui la dimensione giusta. (Voto: 7)

GYASI (Mantova) – Può festeggiare la salvezza il Mantova, grazie alla vittoria casalinga sul Real Vicenza (1-0).Gyasi entra al 6′ della ripresa: qualche buono spunto per lui, che riesce subito nell’aumentare la spinta offensiva della squadra. Tanto è vero che la rete decisiva di Trainotti arriva una manciata di minuti dopo il suo ingresso in campo (Voto: 6).

PARODI (Ancona) – Il jolly classe 1995 è partito di nuovo titolare nella formazione che il mister dorico Cornacchini ha schierato per il match in casa col Pisa (terminato 1-1), tornando nella posizione di terzino destro. La sua gara però si è interrotta anzitempo. Al 35′ il tecnico è costretto a sostituirlo per un infortunio di cui andrà accertata l’entità.

IENTILE (Sudtirol) – Stroppa esordisce sulla panchina del Sudtirol con una sconfitta: 3-2 in casa del Pavia di Riccardo Maspero. Cambia l’allenatore dei sudtirolesi ma Ientile resta fuori dai radar: nemmeno in panchina nella gara contro i lombardi.

BERRETTI / PRIMAVERA

COMENTALE (Monza) – Confinato nella Berretti del Monza, che si trova nello stesso girone capeggiato dal Torino di Migliaccio, Comentale gioca da attaccante contro il Novara, nella gara che i brianzoli perdono in casa per 2-4. L’ex regista tascabile della Primavera del Torino, ormai è certo, sarà svincolato dal Torino a fine stagione per prendere in mano il cartellino e trovarsi una sistemazione migliore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy