Diop è l’eroe del Matera: a Martina entra e segna. Ancora bene Suciu

Diop è l’eroe del Matera: a Martina entra e segna. Ancora bene Suciu

Italia Granata / L’attaccante senegalese risolve la partita col Martina trovando il quarto gol con i lucani. Segnano anche Tahiraj e Comentale. Suciu ancora bene

 

Torna come tutti i lunedì mattina Italia Granata, con la carrellata sul week-end dei calciatori di proprietà del Torino in giro per lo Stivale ma anche all’estero. Protagonista è Abou Diop, che trova un gol da tre punti entrando nella ripresa in Martina – Matera. Torna dopo dieci giorni la Serie B: Barreca gioca altri novanta minuti, anche se non brillantemente come altre volte; si segnala per la prima volta in negativo Marco Chiosa, che commette un errore decisivo; solo panchina per un acciaccato Pippo Scaglia, mentre Verdi resta fuori per infortunio. Le note positive invece sono le reti di Tahiraj (Carpi Primavera) e Comentale (Monza Berretti), mentre continua l’ottimo momento di Sergiu Suciu col suo Crotone. Non fanno più notizia, poi, le buone prestazioni di Parodi con l’Ancona.

Mancano all’appello Vittorio Parigini, che sarà impegnato nel posticipo di stasera tra il suo Perugia e il Varese, in quel del “Renato Curi”, e Marcelo Larrondo e Sanchez Mino, che saranno impegnati nel derby tra ex compagni di squadra domani sera, nel match tra Tigre ed Estudiantes.

SERIE A

VERDI (Empoli) – Simone Verdi costretto a rimanere fuori dalla gara in cui la Lazio sotterra l’Empoli sotto quattro reti. Il trequartista classe 1992 si è infortunato dieci giorni fa, nella gara in casa della Juventus.

 

SERIE B

BARRECA, SCAGLIA (Cittadella) – Trema il Cittadella, che perde 0-1 in casa con la capolista Carpi: al momento sarebbe retrocesso senza play-out. Solo panchina per un acciaccato Pippo Scaglia, Foscarini sceglie al suo posto per l’occasione De Leidi. Altri novanta minuti, invece, per Barreca: non una brutta prestazione, spinge con continuità anche se sbaglia qualche cross di troppo. Nell’ultimo periodo non sta entusiasmando come per gran parte della stagione, comunque: probabilmente sta arrivando un po’ di stanchezza (Voto: 5,5)

STEVANOVIC (Spezia) – L’esterno serbo entra al 20′ della ripresa nel match che il suo Spezia perde in casa con la Ternana (0-1). Corre tanto perché tanta è la voglia di mettersi in mostra; purtroppo per lui e per mister Bjelica, senza troppa concretezza. (Voto: 5,5)

SUCIU (Crotone) – Continua il buon momento di Sergiu Suciu, titolarissimo nel Crotone di Drago che porta via un buon punto dal San Nicola di Bari (1-1). Il romeno gioca novanta minuti di sostanza e qualità. Seconda parte di stagione in crescendo per lui, elemento già noto a mister Giampiero Ventura (Voto: 6,5)

LYS GOMIS, ARAMU (Trapani) – Dopo 4 risultati utili di fila, cade Serse Cosmi col suo Trapani nel derby col Catania (il risultato, fragoroso, è di 4-1). Lys Gomis sempre titolare (in un’intervista di settimana scorsa ha fatto capire come non gli dispiacerebbe certo rimanere in Sicilia anche nella prossima stagione), prende quattro reti ma non poteva fare molto di più in nessuna di queste occasioni (Voto: 6). Aramu stavolta parte in panchina. Entra al 20′ della ripresa per cercare di dare qualità nell’ultimo passaggio ma il Livorno regge (Voto: 6)

ALFRED GOMIS, CHIOSA (Avellino) – Cade l’Avellino nello scontro diretto tra pretendenti al play-off sul campo del Vicenza (1-0). Sul gol decisivo di Cocco, pesa un errore di Marco Chiosa. Il difensore mancino di proprietà del Toro si fa rubare il pallone da Cocco. Sfortunato, senza dubbio: uno dei pochi errori della annata causa un gol e una sconfitta. (Voto: 5) Alfred Gomis invece, non deve dannarsi l’animo più di tanto: a parte il gol segnato, il Vicenza non è stato così trascendentale (Voto: 6)

LEGA PRO

GYASI (Mantova) – Il Mantova perde in casa con la capolista Novara (1-2), con Gyasi titolare; l’esterno ghanese gioca un’oretta su discreti livelli, provando diversi spunti, ma non riesce a incidere davvero sulla partita, finchè non esce al minuto 67. (Voto: 5,5)

IENTILE (Sudtirol) – Nemmeno in panchina il difensore classe 1995 Ientile nella gara che il Sudtirol perde 2-0 in casa del fanalino di casa Pordenone.

PARODI (Ancona) – L’Ancona non va oltre l’1-1 in casa contro il Prato; è un punto non troppo utile in ottica play-off. Titolare inamovibile Luca Parodi, nel ruolo di terzino destro. Per lui una prestazione puntigliosa e precisa in entrambe le fasi. Duetta bene con l’esterno Bondi in fase offensiva. (Voto: 6,5).

SPEROTTO (Cosenza) – Ancora fuori Sperotto dalla gara che il Cosenza paregia sul campo dell’Ischia. Il terzino sinistro classe 1992 è stato da poco operato di pubalgia.

DIOP (Matera) – Inspiegabilmente lasciato fuori da Auteri, Abou Diop entra al 25′ della ripresa e risolve a favore del Matera la gara sul campo del Martina, segnando il gol decisivo a due minuti dalla fine (0-1). Il compagno Coletti batte una punizione e lui anticipa tutti di testa, infilzando il portiere pugliese. L’attaccante senegalese tocca un solo pallone ma lo trasforma in oro: è il suo quarto gol stagionale, un gol da tre punti. (Voto: 7). Lo diciamo da settimane: a Matera Diop ha trovato la dimensione giusta.

BERRETTI / PRIMAVERA

COMENTALE (Monza) – In attesa di avere una chance nella Prima Squadra del mister Pea, Alessandro Comentale si sta mettendo in mostra con la Berretti del Monza, impegnata nello stesso girone del Torino di Migliaccio. L’ex regista tascabile della Primavera del Torino gioca da fuoriquota e fa la differenza come seconda punta: dopo una serie di assist e tiri in porta al minuto 20 segna il gol decisivo anticipando tutti con l’esterno destro su un cross radente in area di rigore. (Voto: 6,5).

TAHIRAJ (Carpi) – Sempre titolare Tahiraj nel Carpi Primavera di Bortolas; una sua rete su calcio di rigore questo sabato ha permesso ai giovani emiliani di uscire indenni dal campo della Pro Vercelli di Antonio Pigino (1-1). (Voto: 6,5).

MONNI (Pescara) – Titolare anche Simone Monni, che gioca da prima punta pura nel Pescara di Oddo. La squadra abruzzese, nel Girone B, perde però in casa, 0-2 con un lanciato Cesena. L’ex Toro classe 1996 gioca quasi tutta la partita, uscendo al minuto 85, ma non riesce a segnare stavolta (Voto: 6).

LENTINI (Bari) – Titolare il figlio d’arte classe 1996 nella gara che il Bari di Urbano perde sul campo del Catania (3-1). I giovani galletti restano comunque in gara per la vittoria del Girone C insieme a Lazio e Roma. Per Nicholas, qualche buona parata e nessuna grande colpa nei tre gol dei siciliani. (Voto: 6)

CARONTE (Udinese) – Il terzino classe 1997 di proprietà del Torino e convocato in questa stagione da Ventura per la gara di Europa League sul campo del Copenaghen resta fuori dalla gara, giocata martedì scorso, in cui l’Udinese di Mattiussi compie l’impresa andando a vincere a Milanello contro i rossoneri di Brocchi (0-1).

ESTERO

VESOVIC (Rijeka) – Torna a giocare novanta minuti, dopo diverso tempo, Marko Vesovic, nella gara che il Rijeka vince facilmente in casa con la NK Zagabria (3-1). I fiumani restano secondi in classifica; chissà che per il terzino destro non possa esserci più spazio in questo finale di stagione (Voto: 6).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy