Fiorentina – Torino, rialza la testa Maksimovic, Maxi Lopez eterna spina nel fianco dei viola

Fiorentina – Torino, rialza la testa Maksimovic, Maxi Lopez eterna spina nel fianco dei viola

Non sono certo mancate le emozioni tra Fiorentina e Torino, due squadre in salute che ieri sera hanno regalato al pubblico del Franchi novanta minuti davvero emozionanti. Un pareggio dunque che se non fa sorridere i Viola, rassicura i granata, al loro undicesimo risultato utile in campionato

Un pareggio, il nono in campionato per i granata, che porta la firma di Vives, bravo a rispondere subito al momentaneo vantaggio della Fiorentina, targato Salah. Entrambe le squadre erano reduci dalle sfide di Europa League, ma sono comunque riuscite a offrire un ottimo spettacolo, dividendosi alla fine l’intera posta in palio.

NUMERI – Rispetto alla gara di Europa League contro l’Athletic Bilbao il tecnico Ventura fa riposare solo Glik e Darmian, facendo eco al suo collega Montella che lascia ai box molti titolari in vista della super sfida di giovedì contro il Tottenham. Possesso palla a favore della Fiorentina, protagonista di un ottimo primo tempo caratterizzato dalle varie incursioni di Diamanti e Ilicic che si presentano spesso al tiro e dal rigore fallito da Babacar dopo nove minuti grazie a uno strepitoso intervento di Padelli. Quest’ultimo si dimostra molto attento in numerose circostanze e sul gol di Salah non ha alcuna colpa. La rete incassata è figlia di un’ottima combinazione di Gilardino e Salah che sorprende una difesa mal posizionata, mentre il gol trovato da Vives è frutto di una manovra insistita con Molinaro bravo lanciare in mezzo dove Maxi Lopez riesce a intercettare il pallone e a concludere in porta, non trovando però la rete, che ci pensa però il numero 20 del Toro a siglare con una ribattuta da posizione apparentemente facile.

POSSESSO PALLA E TIRI – Maksmovic e Vives su tutti: entrambi riescono a recuperare un’infinità di palloni, fondamentali nell’economia dell’incontro. Bene anche Moretti che con concentrazione ed esperienza ha dato sicurezza a un reparto che nel primo tempo ha faticato non poco a prendere le misure degli avversari. Per quanto riguarda le occasioni da rete invece è vero che la Fiorentina ha avuto più possibilità di concludere in porta, ma le volte che Maxi Lopez si è presentato nell’area viola ha sempre fatto venire i brividi al pubblico del Franchi. Da segnalare anche la verve di Bruno Peres, che quando prende palla è sempre un piacere vederlo sgaloppare e la corrente alterna Benassi, il quale prima causa il rigore che, fortuna vuole Babacar non riesce a realizzare, e poi rialza la testa presentandosi spesso al tiro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy