Il Padova tiene in vita il Toro

Il Padova tiene in vita il Toro

ATALANTA-CITTADELLA 2-2
Si congeda con un pareggio davanti al proprio pubblico l’Atalanta di Colantuono. Al cospetto del Cittadella, i nerazzurri si portano in vantaggio nel primo tempo con un colpo di testa di Troest su azione di calcio d’angolo. Ad inizio ripresa Marilungo firma il raddoppio ma a quel punto si sveglia il Cittadella che con i soliti noti Piovaccari e Gabbiadini trova la parità.

CROTONE-GROSSETO…

ATALANTA-CITTADELLA 2-2
Si congeda con un pareggio davanti al proprio pubblico l’Atalanta di Colantuono. Al cospetto del Cittadella, i nerazzurri si portano in vantaggio nel primo tempo con un colpo di testa di Troest su azione di calcio d’angolo. Ad inizio ripresa Marilungo firma il raddoppio ma a quel punto si sveglia il Cittadella che con i soliti noti Piovaccari e Gabbiadini trova la parità.

CROTONE-GROSSETO 0-0
Termina in parità la sfida tra Crotone e Grosseto. Poche le emozioni nel corso dei novanta minuti, tra due squadre che hanno ormai raggiunto l’obiettivo della salvezza. L’unico sussulto al 46’ con la punizione di Cutolo respinta alla grande da Narciso.

FROSINONE-SASSUOLO 1-2
Il Frosinone è in Lega Pro. La sconfitta subita ad opera del Sassuolo condanna i canarini ad una retrocessione ormai ovvia da qualche settimana. Apre le danze Quadrini, che su calcio di rigore firma il vantaggio ospite. Nell’occasione espulso anche il giovane Formato. Cesaretti firma il pari provvisorio ad inizio ripresa ma Magnanelli poco dopo fa 1-2. Il Sassuolo è quasi salvo.

MODENA-PORTOGRUARO 3-1
Nulla da fare neanche per il Portogruaro, che saluta la serie B dopo un solo anno. Fatale la sconfitta subita per 3-1 a Modena. La doppietta di Greco ed il sigillo di Mazzarani rendono inutile il gol di Schiavon.

PADOVA-LIVORNO 3-2
In una partita vietata ai deboli di cuore il Padova si impone 3-2 sul Livorno ed estromette i toscani dalla lotta playoff. Succede tutto nel corso del secondo tempo, con Danilevicius che illude la squadra di Novellino. I biancorossi riescono a ribaltare la situazione con De Paula e Cuffa ma ancora Danilevicius firma il 2-2- Partita finita? Neanche per idea. In pieno recupero su calcio di rigore Italiano fa 3-2 su rigore e domenica il Padova avrà due risultati su tre a sua disposizione a Torino.

PESCARA-NOVARA 1-2
Sul campo di un Pescara ormai fuori dalla lotta playoff, il Novara si impone per due reti ad uno e mette l’ipoteca sul terzo posto finale. Ora sono cinque i punti di vantaggio della formazione di Tesser sul Varese, che scenderà in campo lunedì sera a Siena. Decisivo Bertani, che apre le danze attorno alla metà del primo tempo con la complicità del portiere biancoazzurro Bartoletti e raddoppia nella ripresa. Il Pescara riesce solo ad accorciare le distanze con Sansovini, dal dischetto.

PIACENZA-ALBINOLEFFE 1-3
Tre punti pesantissimi quelli raccolti dall’AlbinoLeffe sul campo del Piacenza, che consentono alla truppa di Mondonico di giocarsi tutte le proprie carte nella gara conclusiva. Sono gli emiliani, però, a passare in vantaggio con Guerra. Poi nella ripresa si scatena l’uragano bergamasco con i gol di Cocco e Grossi (doppietta). AlbinoLeffe e Piacenza ora appaiate a quota 46.

REGGINA-ASCOLI 0-0
Non va oltre lo zero a zero casalingo la Reggina nel confronto con l’Ascoli. Un risultato che, comunque, le permette di assicurarsi il quinto posto finale in vista dei playoff. I bianconeri, dal canto loro, si giocheranno tutto negli ultimi novanta minuti, per cercare di evitare i playout.

TRIESTINA-VICENZA 0-1
Nonostante l’assenza di motivazioni, il Vicenza vince al “Nereo Rocco” e condanna la Triestina alla retrocessione in Lega Pro. E’ il solito Abbruscato a decidere la sfida. L’ex attaccante del Torino controlla un pallone lungo, lo sposta sul suo piede destro e trafigge Viotti sul primo palo. Alabardati pericolosi con Taddei.

(foto: M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy