In Argentina Larrondo batte Sanchez Mino, solo uno spezzone per Parigini nel Perugia

In Argentina Larrondo batte Sanchez Mino, solo uno spezzone per Parigini nel Perugia

Italia Granata / Il Tigre batte 2-0 l’Estudiantes e fa saltare la panchina di Pellegrino, novanta minuti per entrambi gli ex granata

Compagni di squadra per sei mesi fino a gennaio, ora avversari dall’altra parte del mondo: Marcelo Larrondo e Juan Sanchez Mino, come vi avevamo preannunciato lunedì, si sono incontrati ieri sera nel match del campionato argentino tra il Tigre dell’attaccante e l’Estudiantes del centrocampista. Il risultato finale ha premiato Larrondo: 2-0 a “suo” favore, un risultato che è costato la panchina al tecnico dell’Estudiantes Pellegrino. Il “Pincha” non vince da troppo tempo, quasi da due mesi, e come Italia, anche in Argentina l’allenatore è il primo a pagare quando i risultati non arrivano. Per quanto riguarda i due giocatori ancora di proprietà del Torino, hanno giocato entrambi novanta minuti, senza però grandi acuti. Larrondo ha giocato come sempre da centravanti al fianco di Carlos Luna, Sanchez Mino come mezzala sinistra del centrocampo a tre di Pellegrino: da notare che è lo stesso ruolo in cui lo ha impiegato Ventura nelle sue apparizioni in granata.

Tornando in Italia, nel posticipo del lunedì sera in Serie B il Perugia ha superato il fanalino di coda Varese, al “Curi”, anche qui col risultato di 2-0. Vittorio Parigini è entrato solo al 42′ della ripresa. Quanto basta per mettere a referto un’altra presenza, ma troppo poco tempo per potersi mettere in mostra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy