Italiano su rigore al 93′ ! Padova sesto

Italiano su rigore al 93′ ! Padova sesto

Seguiamo l’evolversi di questo 41° e penultimo turno di campionato in tempo reale, per conoscere i verdetti emessi dal campionato in questa giornata, su tutti l’esito di Padova-Livorno.

Al 10′, a Frosinone l’arbitro Dino Tommasi assegna un calcio di rigore al Sassuolo, espellendo anche l’autore del fallo: si tratta del giovane Formato, che era al suo debutto in Serie B. Il ragazzino esce dal campo con il morale sottoterra. Quadrini…

Seguiamo l’evolversi di questo 41° e penultimo turno di campionato in tempo reale, per conoscere i verdetti emessi dal campionato in questa giornata, su tutti l’esito di Padova-Livorno.

Al 10′, a Frosinone l’arbitro Dino Tommasi assegna un calcio di rigore al Sassuolo, espellendo anche l’autore del fallo: si tratta del giovane Formato, che era al suo debutto in Serie B. Il ragazzino esce dal campo con il morale sottoterra. Quadrini realizza dagli undici metri il penalty che al momento regala la salvezza ai neroverdi.

Poco dopo il quarto d’ora, Simon Guerra realizza il gol-salvezza per il Piacenza contro l’AlbinoLeffe, che un attimo dopo va vicino al pari colpendo la traversa.
Ma ecco le prime emozioni in Padova-Livorno! Una per parte: prima é Ardemagni a impegnare severamente De Lucia, poi Cano fa un autentico miracolo su Danilevicius che concludeva a botta sicura.

Arriva il vantaggio, ininfluente, dell’Atalanta, con un colpo di testa da corner di Troest che segna il suo primo gol in Serie B.
Minuto 20′, ancora De Lucia protagonista all'”Euganeo”! Para su El Shaarawy, poi trenta secondi dopo anticipa Ardemagni. Il Padova sta facendo sua la partita.
Incredibile: passa un minuto e mezzo, e un’altra grande azione del Padova trova il portiere del Livorno a fermare stavolta Legati, sul primo palo!

Modena in vantaggio al 23′ con rete di Greco: al momento, Portosummaga in Lega Pro.
Ininfluente il 16° gol stagionale di Bertani, che con l’aiuto di una papera di Pinna porta in vantaggio il Novara a Pescara; ininfluente, se non per determinare il terzo posto dei piemontesi sul Varese.
A Piacenza, Piccolo vicino al raddoppio con una grande azione personale, ma gli uomini di Mondonico lottano.

Ma a Padova, anche Cano sugli scudi: gran tuffo per salvare su un colpo di testa di Danilevicius! Partita molto aperta.

Il Frosinone non sembra crederci, in svantaggio, con un uomo in meno, e con la consapevolezza che comunque neppure una vittoria potrebbe bastare; anche il Portosummaga si sente condannato. L’Albino invece lotta, come la Triestina.
Ritmi molto bassi in Calabria (sia a Reggio che a Crotone), nella partita della Reggina i padroni di casa ottengono il primo corner al 36′.

Pareggio del Frosinone! E’ Cesaretti a regalare il gol del cuore ai suoi. Quaranta secondi dopo, traversa colpita da Catellani e sulla respinta Quadrini sbaglia l’impossibile a porta vuota: pazzesco! I modenesi tornano in zona play-out.
Ha del pazzesco anche il gol che si divora Taddei per la Triestina, supera il portiere e poi tira sul palo!

Sempre apertissima la partita dell'”Euganeo”, con i padroni di casa che non finalizzano al meglio un paio di contropiede, e gli ospiti che vanno vicinissimi alla segnatura con Iori, sotto porta.
Stanno intanto finendo le prime frazioni di molte gare.

E con il duplice fischio del signor Guida si va al riposo anche a Padova, sono dunque conclusi i primi 45′ su tutti i campi.

***

La ripresa si apre con il gol numero 18 di Abbruscato, che abbatte il morale alla Triestina ma ha l’effetto immediato di alzarlo a chi é coinvolto dalla lotta per non retrocedere: parliamo dell’AlbinoLeffe, che ottiene il pareggio a Piacenza con un gol di Cocco, appena inserito da Mondonico.
Greco su rigore raddoppia per il Modena (doppietta personale, sette gol dal suo arrivo in Emilia a Gennaio), Marilungo fa lo stesso per l’Atalanta.

Si riporta in vantaggio il Sassuolo: Gol fondamentale di Magnanelli.
Che brivido per il Padova! Su un tiro di Dionisi c’é la papera di Cano, che rischia di mandare la palla nella sua porta, poi recupera e con una “rovesciata” di piede salva.
Super-palo colpito da Scozzarella per il Portogruaro. Ma nella galleria dei parecchi gol mangiati di giornata entra a pieno titolo Lupoli, che manda incredibilmente alle stelle da pochi metri a Reggio Calabria.

Barusso vicinissimo a condannare il Toro alla permanenza in B: una legnata dalla distanza da parte del ghanese fa tremare la traversa della porta patavina.
E al 13′ arriva il gol, lo firma Danilevicius con un bel movimento in area seguito da un diagonale mancino.

In seguito, Barusso prima sfiora il raddoppio, poi é al centro della richiesta di un calcio di rigore da parte del Padova: compie un fallo di mano, Guida concede punizione dal limite ma il dubbio é che il centrocampista si trovasse all’interno dell’area di rigore.

Girandola di reti intorno al quarto d’ora: la più importante, quella di Grossi che riporta a galla l’AlbinoLeffe a Piacenza; incredibile rimonta del Cittadella in tre minuti a Bergamo, con Piovaccari che esulta tantissimo perché si avvicina al titolo di capocannoniere. Bertani fa doppietta.

Ancora Grossi a Piacenza, con un gol spettacolare: tunnel sul marcatore, cucchiaio al portiere in uscita. Il Pescara accorcia le distanze su rigore, lo fa anche il Portosummaga a Modena.
Si può riaprire la partita al “Garilli”: l’arbitro concede un calcio di rigore ai padroni di casa, riducendo in inferiorità numerica gli uomini di Mondonico con l’espulsione di Sala. Ma dagli undici metri, Graffiedi si lascia ipnotizzare da Layeni, e il risultato resta di 1-3.

Incredibile: negli ultimi minuti Cuffa ribalta il risultato all'”Euganeo”, poi all’86’ Danilevicius pareggia di nuovo. Che partita.
Fa effetto, ai tifosi granata, vedere discutere animatamente Novellino e Foschi a bordo campo, due ex non troppo amati. Il ds del Padova viene espulso dal terreno di gioco.

Non ci sono più parole per descrivere questa partita, dopo la decisione dell’arbitro Guida di concedere un rigore al 92′ ai padroni di casa, per non abusare del termine “incredibile”. Vincenzo Italiano dal dischetto: gol! 3 a 2, Padova sesto, Livorno ko.

Finite tutte le partite.

***

EMPOLI-TORINO 1-1 (giocata ieri)
pt 3′ Iunco (T), st 3′ Valdifiori (E)

ATALANTA-CITTADELLA 2-2
21′ Troest (A), st 3′ Marilungo (A), st 15′ rig. Piovaccari (C), 18′ Gabbiadini (C)

CROTONE-GROSSETO 0-0

FROSINONE-SASSUOLO 1-2
pt 12′ rig. Quadrini (S), 39′ Cesaretti (F), st 6′ Magnanelli

MODENA-PORTOGRUARO 3-1
pt 23′ Greco (M), st 3′ rig. Greco (M), 15′ Mazzarani (M), 31′ Schiavon (P)

PADOVA-LIVORNO 3-2
st 13′ Danilevicius (L), 24′ De Paula (P), 37′ Cuffa (P), 41′ Danilevicius (L), 48′ rig. Italiano (P)

PESCARA-NOVARA 1-2
pt 25′ Bertani (N), st 15′ Bertani (N), 33′ rig. Sansovini (P)

PIACENZA-ALBINOLEFFE 1-3
pt 16′ Guerra (P), st 2′ Cocco (A), st 15′ Grossi (A), 28′ Grossi (A)

REGGINA-ASCOLI 0-0

TRIESTINA-VICENZA 0-1
st 3′ Abbruscato (V) 

SIENA-VARESE (domani h20:45)

***

Classifica in tempo reale:
ATALANTA 78
SIENA 74*
NOVARA 70
VARESE 65*
REGGINA 61
PADOVA 59
TORINO 58
LIVORNO 56
EMPOLI 56
PESCARA 53
VICENZA 53
MODENA 52
CROTONE 51
GROSSETO 50
SASSUOLO 48
CITTADELLA 48
ASCOLI 46
PIACENZA 46
ALBINOLEFFE 46
TRIESTINA 40
PORTOGRUARO 40
FROSINONE 38

*una gara in meno
Atalanta e Siena promosse in Serie A
Novara, Varese e Reggina qualificate ai play-off
Frosinone, Portogruaro e Triestina retrocesse in 1° Divisione

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy